logo

1_2019

PROSSIME SCADENZE: COMUNICAZIONE SOMMINISTRATI, RICHIESTA RIDUZIONE TASSO INAIL, ASSUNZIONE OBBLIGATORIA DISABILI

In sintesi

Le aziende che utilizzano lavoratori somministrati devono effettuare entro il 31/01/2019 comunicazione alla Rsu o alla Rsa con il numero dei contratti di lavoro somministrati sottoscritti nell'anno 2018; L'Inail ha pubblicato il nuovo modello OT24 per l'anno 2019 che le aziende interessate alla richiesta di riduzione del tasso Inail possono presentare entro il 28/02/2019; A partire dal 01/01/2019 le aziende aventi un numero pari o superiore ai 15 dipendenti sono tenute ad avere alle loro dipendenze un lavoratore disabile.

Comunicazione Somministrati (fac - simile)

2_2018

TRACCIABILITA' DELLE RETRIBUZIONI

In sintesi

A partire dal 01.07.2018, datori di lavoro e committenti hanno l'obbligo di corrispondere la retribuzione e i compensi, o loro anticipi, esclusivamente attraverso una banca o un ufficio postale con strumenti di pagamento tracciabili a prescindere dall'importo risultante dalla busta paga.

1_2018

PROSSIME SCADENZE: COMUNICAZIONE SOMMINISTRATI, RIDUZIONE TASSO INAIL, ASSUNZIONE OBBLIGATORIA DISABILI, MODALITA' PAGAMENTO RETRIBUZIONI

In sintesi

Le aziende che utilizzano lavoratori somministrati devono effettuare entro il 31/01/2018 comunicazione alla Rsu o alla Rsa con il numero dei contratti di lavoro somministrati sottoscritti nell'anno 2017; L'Inail ha pubblicato il nuovo modello OT24 per l'anno 2018 che le aziende interessate alla richiesta di riduzione del tasso Inail possono presentare entro il 28/02/2018; A partire dal 01/01/2018 le aziende aventi un numero pari o superiore ai 15 dipendenti sono tenute ad avere alle loro dipendenze un lavoratore disabile; A partire dal 01/07/2018 il pagamento della busta paga dovrĂ  avvenire esclusivamente attraverso banca / ufficio postale.

1_2017

COMUNICAZIONE SOMMINISTRATI

In sintesi

Le aziende che utilizzano lavoratori somministrati devono effettuare entro il 31/01/2017 comunicazione alla Rsu o alla Rsa con il numero dei contratti di lavoro somministrati sottoscritti nell'anno 2016. L'Inail ha pubblicato il nuovo modello OT24 per l'anno 2017 che le aziende interessate alla richiesta di riduzione del tasso Inail possono presentare entro il 28/02/2017. Si ricorda che, a decorrere dal 12 marzo 2016, i lavoratori dipendenti che intendono comunicare le proprie dimissioni devono registrarsi sul portale del Cliclavoro e richiedere il Pin all'Inps o in alternativa avvalersi di un soggetto abilitato (Caf, Patronati, Sindacati).

1_2016
SCADENZE COMUNICAZIONE SOMMINISTRATI E RICHIESTA RIDUZIONE TASSO INAIL.pdf

In sintesi
Le aziende che utilizzano lavoratori somministrati devono effettuare entro il 31/01/2016 una comunicazione alla Rsu o alla Rsa con il numero dei contratti di lavoro somministrati sottoscritti nell'anno 2015. L'Inail ha pubblicato il nuovo modello OT24 per l'anno 2016 che le aziende interessate alla richiesta di riduzione del tasso Inail possono presentare entro il 28/02/2016. A decorrere dal 12 marzo 2016 i lavoratori dipendenti che intendono comunicare le proprie dimissioni devono registrarsi sul portale del Cliclavoro e richiedere il Pin all'Inps o in alternativa avvalersi di un soggetto abilitato (Caf, Patronati, Sindacati).

FAC SIMILE COMUNICAZIONE SOMMINISTRATI

 

 

2_2015
LA NUOVA CERTIFICAZIONE UNICA.pdf

In sintesi
L'Art. 2, comma 1 del D. Lgs. n. 175/2014 (c.d. Decreto Semplificazioni Fiscali) ha introdotto l’obbligo di invio delle certificazioni dei redditi dell’anno precedente, esclusivamente in via telematica, entro il 7 marzo di ogni anno.
Con Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. prot. 4790/2015 del 15/01/2015 è  stata predisposta una NUOVA CERTIFICAZIONE UNICA (CU) che va a sostituire la precedente Certificazione Unica dei redditi di lavoro dipendente e assimilati (Mod. CUD).
La Nuova Certificazione Unica “CU 2015”, approvata, dovrà certificare:
- Redditi da lavoro dipendente, equiparati e assimilati (co.co.pro, lavoratori a progetto, amministratori, ecc)
- Redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi (finora certificati in forma libera).

1_2015
SCADENZE COMUNICAZIONE SOMMINISTRATI E RICHIESTA RIDUZIONE TASSO INAIL.pdf

In sintesi
Le aziende che utilizzano lavoratori somministrati devono effettuare le seguenti comunicazioni alla Rsu o alla Rsa: prima della stipula del contratto di somministrazione il numero ed i motivi del ricorso alla somministrazione del lavoro e a consuntivo entro il 31/01/2015 il numero e i motivi dei contratti di somministrazione sottoscritti nell'anno 2014. L'Inail ha pubblicato il nuovo modello OT24 per l'anno 2015 che le aziende interessate alla richiesta di riduzione del tasso Inail possono presentare entro il 28/02/2015.

5_2014
BONUS 80 EURO IN BUSTA PAGA.pdf
INFORMATIVA.docx

In sintesi
II sostituto d'imposta (datori di lavoro e committenti) sono tenuti a riconoscere automaticamente il bonus di 80 euro a partire dalla busta paga del mese di maggio 2014 ai lavoratori che ne hanno diritto, senza necessità che sia prodotta alcuna richiesta da parte del lavoratore stesso.

 

4_2014
JOBS ACT NOVITA PER CONTRATTI A TERMINE.pdf

In sintesi
Il Decreto Legge (c.d. Jobs Act) licenziato dal Governo in vigore dal 21 marzo 2014 prevede importanti novità per il contratto a termine:
- estensione a 36 mesi della durata del rapporto senza causale;
- possibilità di proroga fino ad un massimo di 8 volte senza alcun intervallo di tempo tra un contratto ed il successivo;
- limite del 20% dei contratti a termine sulla totalità dell'organico.

3_2014
DIFFERIMENTO TERMINE AUTOLIQUIDAZIONE INAIL.pdf

In sintesi
Con un comunicato stampa del 22 gennaio 2014 il Ministero del Lavoro congiuntamente con il Ministero dell'Economia e delle Finanze hanno concordato di differire il termine di pagamento di tutti i premi assicurativi Inail dal 17 febbraio 2014 al 16 maggio 2014.

2_2014
SCADENZE COMUNICAZIONE SOMMINISTRATI E RICHIESTA RIDUZIONE TASSO INAIL.pdf
ALLEGATI.pdf

In sintesi
Le aziende che utilizzano lavoratori somministrati devono effettuare le seguenti comunicazioni alla Rsu o alla Rsa: prima della stipula del contratto di somministrazione il numero ed i motivi del ricorso alla somministrazione del lavoro e a consuntivo entro il 31/01/2014 il numero e i motivi dei contratti di somministrazione sottoscritti nell'anno 2013. L'Inail ha pubblicato il nuovo modello OT24 per l'anno 2014 che le aziende interessate alla richiesta di riduzione del tasso Inail possono presentare entro il 28/02/2014.

1_2014
BANDO INAIL SICUREZZA SUL LAVORO.pdf

In sintesi
L'Inail ha stanziato più di 300 milioni di euro per il bando ISI 2013 (per il Veneto sono destinati euro 22.410.178): finanziamenti a fondo perduto destinati a interventi nella salute e sicurezza sul lavoro. Dal 21 gennaio all'8 aprile 2014 le aziende interessate potranno presentare apposita domanda online dal sito dell'istituto. Il finanziamento copre il 65% dell'investimento fino ad un massimo di 130.000 euro. Le spese ammesse al contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data dell'8 aprile 2014, vale a dire che i progetti per la cui realizzazione l'impresa richiedente ha assunto obblighi contrattuali anteriormente all'8 aprile 2014 NON sono agevolabili.

9_2013
AGEVOLAZIONI CONTRIBUTIVE.pdf

In sintesi

E' stato convertito con Legge n. 99 del 9 agosto 2013 il Decreto Legge n. 76/2013 (Decreto Lavoro) con cui vengono modificate o confermate alcune disposizioni delle Legge Fornero. Di seguito sono esaminate le agevolazioni contributive di cui possono usufruire i datori di lavoro per l'assunzione di personale con determinati requisiti (incentivi per assunzione donne e over 50, assunzione giovani under 30, assunzione di minori).

8_2013
NOVITA' DEL DECRETO LAVORO.pdf

In sintesi
E' stato convertito con Legge n. 99 del 9 agosto 2013 il Decreto Legge n. 76/2013 (Decreto Lavoro) con cui vengono modificate o confermate alcune disposizioni delle Legge Fornero. Di seguito sono esaminate le modifiche/conferme apportate a diversi istituti contrattuali quali il contratto a tempo determinato, il lavoro a progetto e il lavoro a chiamata. 

7_2013
AVVISI BONARI PER ARTIGIANI E COMMERCIANTI NON PIU' INVIATI A MEZZO POSTA.pdf

In sintesi
L'Inps non utilizzerà più la posta ordinaria per inviare gli avvisi bonari per artigiani e commercianti e gli F24 per i contributi fissi. L'Inps comunicherà con i contribuenti artigiani e commercianti esclusivamente attraverso la sezione Cassetto Previdenziale del proprio sito web, obbligando di fatto gli stessi ad attivare il PIN. L'Inps ha inoltre attivato un'apposita app scaricabile gratuitamente sui moderni smartphone.

6_2013
IN ARRIVO INCENTIVO PER CHI ASSUME DISOCCUPATI.pdf

In sintesi
Tutti i datori di lavoro privati, compresi professionisti e cooperative, quando ASSUMONO nel corso del 2013 a termine o a tempo indeterminato o per somministrazione, anche part-time, SOGGETTI LICENZIATI NEI 12 MESI PRECEDENTI PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO hanno diritto ad un bonus di 190 euro mensili per 12 mesi se l'assunzione è a tempo indeterminato (totale euro 2.280), ridotto a 190 euro mensili per 6 mesi, se l'assunzione è a tempo determinato (totale euro 1.140) SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SE IL DATORE DI LAVORO GARANTISCE INTERVENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AL NEO ASSUNTO.

5_2013
CUD INPS e INAIL SOLO TELEMATICO NUOVE MODALITA DI RILASCIO.pdf

In sintesi
La Legge di Stabilità (art.1, comma 114 della Legge 228/2012) ha previsto che dal 2013 gli Enti Previdenziali renderanno disponibile il modello CUD non più in forma cartacea a mezzo posta, ma in forma telematica. L'INPS e L'INAIL non invieranno più i CUD cartacei via posta.

4_2013
MANCATA PROROGA 2013 AGEVOLAZIONI PER LE ASSUNZIONI DALLE LISTE DI MOBILITA.pdf

In sintesi
La Legge Fornero ha previsto l'abrogazione, a decorrere dal 1 gennaio 2017, delle agevolazioni contributive con riferimento alle assunzioni effettuate ai sensi della Legge n. 223/1991 (lavoratori in mobilità a seguito di CIGS ovvero di licenziamento collettivo nell'ambito di imprese che occupano più di 15 dipendenti). In merito invece alle agevolazioni di cui alla Legge n. 52/1998 (lavoratori in mobilità a seguito di licenziamento individuale per giustificato motivo oggettivo da parte di imprese che occupano anche meno di 15 dipendenti, per i quali non ricorrono le condizioni per attivare le procedure di mobilità) la Legge di stabilità non ha previsto la proroga per l'anno 2013.

3_2013
ASPI E MINI ASPI CHIARIMENTI INPS.pdf

In sintesi
La Legge Fornero ha istituito a decorrere dal 1 gennaio 2013 l'Assicurazione Sociale per l'Impiego (Aspi): un'indennità mensile di disoccupazione ai lavoratori che hanno perso involontariamente la propria occupazione. Per finanziare questa nuova indennità di disoccupazione sono previsti, sui periodi maturati con decorrenza 1 gennaio 2013:
- un contributo ordinario;
- un contributo addizionale;
- un contributo di licenziamento.

2_2013
DETRAZIONI PER CARICHI DI FAMIGLIA E NOVITA DAL 1 GENNAIO 2013.pdf

In sintesi
Le detrazioni per carichi di famiglia consistono in sconti riconosciuti sull'Irpef lorda a capienza della stessa e spettano con riferimento ai familiari a carico. Si considera familiare a carico il soggetto che possiede un reddito complessivo non superiore ad euro 2.840,51 nel periodo d'imposta, al lordo degli oneri deducibili.
La dichiarazione per carichi di famiglia rimane valida anche per i periodi d'imposta successivi se non viene comunicata alcuna modifica.

1_2013
PARTITE IVA "FITTIZIE" - INDICAZIONI MINISTERIALI.pdf

In sintesi
La Legge Fornero (Legge n. 92/2012) ha posto delle condizioni stringenti sulle partite Iva, il cui mancato rispetto fa scattare una prima presunzione che si tratti di una prestazione lavorativa inquadrabile nella collaborazione coordinata e continuativa a progetto (co.co.pro/co.co.co), e una seconda presunzione che si tratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato nel caso in cui, per tale prestazione di co.co.co., non sia individuabile un progetto. Ciononostante gli ispettori o i lavoratori possono rivendicare direttamente il lavoro subordinato sulla base degli ordinari criteri previsti dall’art. 2094 del codice civile.

 

ANNO 2015
   
10_2015  
 
In sintesi
Le principali scadenze del TERZO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito IVA secondo trimestre 2015; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2015; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; versamento DIRITTO CCIAA 2015; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2015 e IRAP 2015 con o senza maggiorazione dello 0,40%; rimborso IVA assolta in altro Stato UE relativa al 2014.
   
9_2015 DOCUMENTI_PER_DICHIARAZIONE_REDDITI_ANNO_2014.pdf
  ALLEGATO_CANONI_DI_LOCAZIONE_ANNO_2014.pdf
  ALLEGATO_FAMILIARI_A_CARICO_2014.pdf
 
In sintesi
Documentazione da consegnare in Studio per presentare dichiarazione dei redditi anno 2014 :
CU 2015, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2014, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2014, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione, documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.
   
8_2015 NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015.pdf
 
In sintesi
La Legge di Stabilità ai commi 629 e 631 dell'articolo 1 ha ampliato la sfera di applicazione del reverse charge.
La Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015 ha chiarito e definito il perimetro di applicazione di tale estensione.
Il nuovo articolo 17, comma 6, lettera a-ter) prevede l'applicazione del reverse charge alle prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici. Per individuare più in specifico il perimetro delle suddette prestazioni, l'Agenzia delle Entrate ha finalmente precisato che bisogna fare riferimento alle prestazioni comprese in una serie specifica di codici attività rilevabili dalla Tabella Ateco 2007. In ossequio ai principi dello Statuto del contribuente, l'Agenzia delle Entrate fa salvi, con conseguente mancata applicazione di sanzioni, eventuali comportamenti difformi adottati dai contribuenti anteriormente al 27 marzo 2015
   
7_2015 PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2015.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento IMU 2015; versamento TASI 2015; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2015; presentazione spesometro 2014 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; Comunicazione contratti di locazione / noleggio; presentazione istanza credito IVA TR primo trimestre 2015;
   
6_2015 MODELLI 24 PRECOMPILATI ON LINE INPS COMMERCIANTI E ARTIGIANI.pdf
 
In sintesi
Gli artigiani e i commercianti devono versare ogni anno e in QUATTRO RATE TRIMESTRALI  i contributi fissi sul minimale.
La prima delle prossime scadenze è il 18 maggio pv.
L'INPS non invia più alcun modello cartaceo per posta, obbligando tutti i contribuenti ad attivarsi per ottenere il codice PIN necessario per accedere al proprio cassetto previdenziale e stampare il relativo prospetto e modelli F24 precompilati.
   
5_2015 COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI SPESOMETRO ANNO 2014.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908/2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativa all'anno 2014 : 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili, 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.  
   
4_2015 TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI_2015.pdf
 
In sintesi
Lunedì 16 marzo 2015 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Per le società con capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90 la tassa è pari a €. 309,87 ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2015.
Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).
Sono escluse le società di persone, le ditte individuali e le società cooperative .
   
3_2015 TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf
 
In sintesi
Su G.U. n. 12 del 16.01.2015 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2015 - 30.06.2015 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,05% (0,05 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,05% (0,05 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.
   
2_2015 COMUNICAZIONE DATI E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2014.pdf
 
In sintesi
L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione dei modelli di Comunicazione annuale dati IVA e Dichiarazione IVA 2015 per l'anno d'imposta 2014.
N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2014 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensili) o del IV trimestre (trimestrali)

Con i provvedimenti n° 4777/2015 e n° 4774/2015 del 15.01.2015 l'Agenzia delle Entrate ha approvato i modelli definitivi di "Dichiarazione" e "Comunicazione dati" IVA 2015 (anno d'imposta 2014):
   
1_2015 TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2015.pdf
 
In sintesi
La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata al 0,50% , in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2015. Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2015, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.
Inoltre con effetto 1° gennaio 2015 la Legge 190/2014 ha modificato l'istituto del ravvedimento operoso prevedendo l'eliminazione dei limiti temporali e la rimodulazione delle riduzioni applicabili alle sanzioni.
   
   
ANNO 2014
   
20_2014 PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2015.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco e Firr; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione comunicazione dati IVA anno 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2014; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; presentazione dichiarazione IVA/2014 autonoma; Autoliquidazione INAIL; Tassa annuale libri contabili e sociali; Certificazione Unica 2015 (ex CUD); Novità per le comunicazioni telematiche operazioni Paesi "Black List" e lettere d'intento ;
   
19_2014 STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2013.pdf
 
In sintesi
Entro il prossimo 30.12.2014 dovrà essere eseguita la stampa sui registri di tutta la contabilità riferita all'anno 2013. In particolare i registri IVA, inventari e giornale. L'aggiornamento del libro dei cespiti ammortizzabili doveva essere aggiornato/stampato già in via definitiva entro il 30.09.2014. Per i solilibri inventari e giornale dovrà essere assolta l'imposta di bollo, mentre sono esenti dall'imposta di bollo i registri IVA e il libro dei cespiti ammortizzabili. Si ricorda inoltre che dovrà essere redatta e trascritta sul libro degli inventari la distinta di magazzino per il valore dichiarato nel bilancio chiuso al 31.12.2013, alla quale deve seguire la descrizione del criterio adottato per la sua valutazione e redazione. 
   
18_2014 ACCONTO_IVA_ANNO_2014_- SCADENZA_29.12.2014.pdf
 
In sintesi
Entro il 27 dicembre di ogni anno bisogna procedere al calcolo dell'acconto Iva ed al relativo versamento. Per l'anno 2014 il termine ultimo per effettuare il versamento è lunedì 29.12.2014 in quanto il giorno 27 dicembre cade di sabato. I metodi di calcolo per l'acconto Iva sono tre: storico, previsionale e liquidazione al 20 dicembre. 
   
17_2014 OBBLIGO_ANNOTAZIONE_CARTA_CIRCOLAZIONE_PER_UTILIZZATORI_ABITUALI.pdf
  In sintesi
Diventa obbligatorio per le aziende, dal 3 novembre 2014, registrare alla Motorizzazione civile e annotare sulla carta circolazione il nome del soggetto, diverso dall'intestatario, che dispone del veicolo per più di 30 giorni.
Per tale obbligo:
- rilevano solo gli atti posti in essere a decorrere dal 3 novembre 2014;
- deve trattarsi di un contratto di comodato ad uso "esclusivo e personale";
- i 30 giorni sono da conteggiarsi consecutivi.
SONO ESCLUSI I VEICOLI AZIENDALI CONCESSI IN FRINGE BENEFIT NONCHE' QUELLI A USO PROMISCUO.
   
16_2014 PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2014.pdf
  In sintesi
Le principali scadenze del QUARTOtrimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva terzo trimestre 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio terzo trimestre 2014; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU; versamento in acconto e a saldo TASI; acconto IVA; stampa registri contabili anno 2013; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa;
   
15_2014 I_DETENTORI_DI_IMMOBILI_PAGANO_LA_TASI.pdf
  ALLEGATO_PROSPETTO DATI PER CALCOLO TASI.pdf
 
In sintesi
A differenza dell'IMU, la TASI è dovuta anche dal detentore dell'immobile (es.: inquilino, comodatario) nella misura che varia dal 10% al 30% in base alla delibera comunale. L'inquilino e il comodatario non pagano la quota TASI nel caso di detenzione temporanea dell'immobile non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare: in questo caso la TASI è dovuta dal solo possessore di diritto di proprietà e di diritto reale di godimento (uso, usufrutto, abitazione, ecc.). La scadenza della prima rata TASI è il 16.10.2014.
   
14_2014 STOP AI MODELLI F24 CARTACEI DAL 01.10.2014.pdf
 
In sintesi
A decorrere dal 1 ottobre 2014 sarà impossibile recarsi allo sportello bancario o postale con un modello F24 cartaceo per pagare le imposte/tasse quando il modello F24 mostra una compensazione oppure un importo da pagare superiore a 1.000 euro.
La novità interessa tutti i contribuenti privati NON titolari di partita Iva , meno i titolari di partita Iva che già da qualche anno convivono con quest'obbligo per qualsiasi modello F24.
   
13_2014 TRANSAZIONI COMMERCIALI INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf
 
In sintesi
Su G.U. n. 167 del 21.07.2014 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.07.2014 - 31.12.2014 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,15% (0,15 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,15% (0,15 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.
   
12_2014 BONUS_INVESTIMENTI_MACCHINARI.pdf
  ALLEGATO_CATEGORIA_28_ATECO_2007.pdf
 
In sintesi
Il D.L. 91/2014 (decreto competitività) ha previsto un credito d'imposta a favore delle imprese che acquistano beni strumentali :
- nuovi
- di importo superiore a euro 10.000
- effettuati a titolo di proprietà o leasing dal 25.06.2014 al 30.06.2015
- appartenenti nella categoria 28 ATECO 2007
Il credito d'imposta è pari al 15% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in beni realizzati nei 5 periodi d'imposta precedenti, potendo escludere dal calcolo della media l'annualità con investimento maggiore.
   
11_2014 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_TERZO_TRIMESTRE_2014.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del TERZO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa; presentazione istanza credito IVA secondo trimestre 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2014; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; versamento DIRITTO CCIAA 2014; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2014 e IRAP 2014 con o senza maggiorazione dello 0,40%; rimborso IVA assolta in altro Stato UE relativa al 2013.
   
10_2014 DOCUMENTI_PER_DICHIARAZIONE_REDDITI_ANNO_2013.pdf
  ALLEGATO_CANONI_DI_LOCAZIONE_ANNO_2013.pdf
  ALLEGATO_FAMILIARI_A_CARICO_2013.pdf
 
In sintesi
Documentazione da consegnare in Studio per presentare dichiarazione dei redditi anno 2013 :
Cud 2014, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2013, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2013, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione responsabilità civile veicoli per S.S.N., documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.
   
9_2014 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_SECONDO_TRIMESTRE_2014.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento IMU 2014; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa e su rivalutazione partecipazioni e terreni; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2014; presentazione spesometro 2013 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore 2013; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci 2013; Autoliquidazione INAIL; Obbligo di emissione e spedizione della fattura elettronica verso la pubblica amministrazione; Obbligo di installazione POS per attività commerciali, di servizi e studi professionali; Comunicazione contratti di locazione / noleggio
   
8_2014 COMUNICAZIONE_ELENCO_CLIENTI_E_FORNITORI_(SPESOMETRO)_ANNO_2013.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativa all'anno 2013 : 10/04/2014 per i contribuenti iva mensili, 20/04/2014 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le semplificazioni per commercianti al minuto e agenzie di viaggio, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.  
   
7_2014 AGEVOLAZIONI_PER_L'ACQUISTO_DI_BENI_STRUMENTALI: LA_NUOVA_SABATINI.pdf
 
In sintesi
L'art. 2 del D.L. n.69/2103 ha introdotto un nuovo strumento agevolativo "NUOVA SABATINI" o "SABATINI BIS" rivolto alle PMI (piccole e medie imprese) operanti in tutti i settori produttivi che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. La misura prevede un contributo in conto interessi e la possibilità di beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (80% dell'ammontare del finanziamento).
   
6_2014 TRANSAZIONI_COMMERCIALI_INTERESSI_LEGALI_DI_MORA_PER_TARDIVI_PAGAMENTI.pdf
 
In sintesi
Su G.U. n. 51 del 03.03.2014 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2014 - 31.12.2014 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,25% (0,25 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,25% (0,25 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.
   
5_2014 TASSA_ANNUALE_PER_LA_VIDIMAZIONE_DEI_LIBRI_SOCIALI_2014.pdf
 
In sintesi
Lunedì 17 marzo 2014 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Per le società con capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90 la tassa è pari a €. 309,87 ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2014.
Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).
Sono escluse le società di persone e le ditte individuali .
   
4_2014 UTILIZZO_NUOVO_MODELLO_PER_OPERAZIONI_BLACK_LIST_E_ACQUISTI_DA_SAN_MARINO.pdf
 
In sintesi
Si ricorda che il nuovo modello ministeriale denominato "MODELLO DI COMUNICAZIONE POLIVALENTE" deve essere utilizzato per le operazioni registrate dal 1 gennaio 2014:
- ai fini della comunicazione periodica delle operazioni black list;
- ai fini della comunicazione degli acquisti di beni da soggetti iva sammarinesi.
   
3_2014 COMUNICAZIONE DATI E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2013.pdf
 
In sintesi
L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione dei modelli di Comunicazione annuale dati IVA e Dichiarazione IVA 2014 per l'anno d'imposta 2013.
N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2013 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensili) o del IV trimestre (trimestrali)
Alla data attuale i modelli di Comunicazione dati e Dichiarazione IVA sono ancora in "bozza". Appena approvati dall'Agenzia delle Entrate saranno resi disponibili sul sito internet dello studio.
 
NOVITA' Con i provvedimenti n° 4877/2014 e n° 4868/2014 del 15.01.2014 l'Agenzia delle Entrate ha approvato i modelli definitivi di "Dichiarazione" e "Comunicazione dati" IVA 2014 (anno d'imposta 2013):
   
2_2014 COMPENSAZIONE_CREDITO_IVA_ANNUALE_MA_ATTENZIONE_AI_RUOLI_SCADUTI.pdf
 
In sintesi
Le modalità di compensazione:
- fino a 5.000,00 euro il credito IVA è liberamente compensabile anche con home banking già dal 16.01.2014;
- da 5.000,00 a 15.000,00 euro occorre prima inviare la dichiarazione iva annuale e poi effettuare la compensazione obbligatoriamente con il canale entratel (prima scadenza utile 17.03.2014);
- oltre 15.000,00 euro occorre prima inviare la dichiarazione iva annuale con apposizione di visto di conformità ad opera di un professionista abilitato e poi procedere alla compensazione obbligatoriamente con il canale entratel (prima scadenza utile 17.03.2014).
ATTENZIONE : qualora esistano ruoli relativi ad imposte erariali, scaduti e per importi superiori ad euro 1.500,00 è operativo (dal 1° gennaio 2011) il blocco delle compensazioni.
   
1_2014 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_PRIMO_TRIMESTRE_2014.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco e Firr; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento conguaglio saldo IMU 2013; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione comunicazione dati IVA anno 2013; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2013; presentazione spesometro 2012 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore 2012; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci 2012; presentazione dichiarazione IVA 2013 autonoma; Autoliquidazione INAIL; Tassa annuale libri contabili e sociali;
   
   
ANNO 2013 - LE PRINCIPALI INFORMATIVE
   
31_2013 TASSO_DI_INTERESSE_LEGALE_DAL 01.01.2014.pdf
 
In sintesi
La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata al 1,00% , in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2014. Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2014, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.
   
30_2013 STAMPA_DELLA_CONTABILITA'_ANNO_2012.pdf
 
In sintesi
Entro il prossimo 31.12.2013 dovrà essere eseguita la stampa sui registri di tutta la contabilità riferita all'anno 2012. In particolare i registri IVA, inventari e giornale. L'aggiornamento del libro dei cespiti ammortizzabili doveva essere aggiornato/stampato già in via definitiva entro il 30.09.2013. Per i solilibri inventari e giornale dovrà essere assolta l'imposta di bollo, mentre sono esenti dall'imposta di bollo i registri IVA e il libro dei cespiti ammortizzabili. Si ricorda inoltre che dovrà essere redatta e trascritta sul libro degli inventari la distinta di magazzino per il valore dichiarato nel bilancio chiuso al 31.12.2012, alla quale deve seguire la descrizione del criterio adottato per la sua valutazione e redazione.     
   
29_2013 ACCONTO_IVA_ANNO_2013 -_SCADENZA_27.12.2013.pdf
 
In sintesi
Entro il 27 dicembre di ogni anno bisogna procedere al calcolo dell'acconto Iva ed al relativo versamento. Per l'anno 2013 il termine ultimo per effettuare il versamento è venerdì 27.12.2013. I metodi di calcolo per l'acconto Iva sono tre: storico, previsionale e liquidazione al 20 dicembre. 
 
28_2013 SPESOMETRO_- ISTRUZIONI_PER_L'_INVIO_TELEMATICO.pdf
 
In sintesi
Il file telematico può essere inviato direttamente o tramite intermediario dopo averlo controllato con il modulo di controllo messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. E' pertanto necessario aggiornare il software Entratel con l'ultima versione 5.1.8 del 25.10.2013 e successivamente installare la procedura di controllo "Comunicazioni Polivalenti versione 1.0.2 del 30.10.2013. 
   
27_2013 SPESOMETRO - SOFTWARE_E_CHIARIMENTI_SCHEDE_CARBURANTI.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione da qualche giorno il software gratuito relativo allo "spesometro 2012" utilizzabile dai contribuenti che volessero procedere alla compilazione "MANUALE" e scaricabile dal sito dell'Agenzia. Si conferma che vanno indicati nello spesometro gli acquisti di carburante documentati tramite "schede carburanti" : occorre indicare il totale IMPONIBILE e totale IMPOSTA della singola scheda carburante barrando la casella DOCUMENTO RIEPILOGATIVO, nel quadro FR (per l'invio in forma analitica) o nel quadro FA(per l'invio in forma aggregata), senza indicare il fornitore.
   
26_2013 COMUNICAZIONE_ELENCO_CLIENTI_E_FORNITORI_(SPESOMETRO)_ANNO_2012.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013 ha approvato il nuovo "modello di comunicazione polivalente" e ha stabilito le scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativo all'anno 2012: 12/11/2013 per i soggetti mensili iva , 21/11/2013 per gli altri soggetti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le semplificazioni per commercianti al minuto e agenzie di viaggio, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziado la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.  
   
25_2013 CONTROLLI_AMMINISTRAZIONE_FINANZIARIA_-_TRASFERIMENTI_IMMOBILIARI_-_VALORI_OMI.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate sta effettuando controlli ed accertamenti sui trasferimenti immobiliari utilizzando principalmente i valori OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare) e FIAIP (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali). Si ribadisce l'importanza di allegare sempre all'atto di qualsiasi compravendita immobiliare una perizia giurata di stima redatta da un tecnico abilitato che, in quanto "terzo", certifica mediante asseverazione il valore dell'immobile.   
   
24_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_QUARTO_TRIMESTRE_2013.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del QUARTO trimestre 2013 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva trimestrale; presentazione istanza recupero accise gasolio; presentazione spesometro (elenco clienti e fornitori); comunicazione dei contratti di leasing - locazione - noleggio; comunicazione "operazioni legate al turismo"; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU; acconto IVA; stampa registri contabili anno 2012;
   
23_2013 PROBLEMATICHE_RELATIVE_AUMENTO_ALIQUOTA_IVA_ORDINARIA_DAL_21%_AL_22%.pdf
   
22_2013 DA_DOMANI_1_OTTOBRE_2013_L'_ALIQUOTA_IVA_ORDINARIA_AL_22%.pdf
   
21_2013 LA_DEDUCIBILITA'_DELLE_PERDITE_SU_CREDITI.pdf
 
In sintesi
L'art. 101, comma 5, TUIR, integrato dall'articolo 33, comma 5, D.L. 83/2012, disciplina la deducibilità fiscale delle perdite su crediti .
Le modifiche hanno portato ad un ampliamento delle ipotesi di deducibilità "automatica", in special modo per quel che riguarda i crediti di modesta entità (non superiori a €. 2.500 / €. 5.000) decorso un periodo di sei mesi dalla scadenza di pagamento del credito stesso.
   
20_2013 TRANSAZIONI_COMMERCIALI - INTERESSI_LEGALI_DI_MORA_PER_TARDIVI_PAGAMENTI.pdf
   
19_2013 IMPOSTA_DI_BOLLO_RINCARI_DAL_26.06.2013.pdf
 
In sintesi
L'art. 7-bis, comma 3, L. 24.06.2013, n.71 ha aumentato le misure dell'imposta fissa di bollo attualmente stabilite in euro 1,81 e in euro 14,62 in euro 2,00 e in euro 16,00. Per gli atti (es. fatture) formati dal 26.06.2013, sarà necessario procedere all'integrazione dei vecchi contrassegni tramite l'applicazione di euro 0,19 e euro 1,38 in modo da raggiungere le nuove misure dell'imposta di bollo. L'informativa inoltre analizza su quali fatture applicare la marca da bollo da euro 2,00.
   
18_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_TERZO_TRIMESTRE_2013.pdf
   
17_2013 DAL_01.07.2013_LA_CROAZIA_APPARTIENE_ALL'_UNIONE_EUROPEA.pdf
 
In sintesi
Dal 1° luglio 2013 la CROAZIA entra nell'Unione Europea e diventa il 28esimo Paese membro. Da questa data gli acquisti e le cessioni di beni e servizi diventano intracomunitari con obbligo di presentazione dei modelli "INTRASTAT". E' sempre necessario verificare la validità delle partite IVA comunitarie tramite il sistema VIES.
   
16_2013 RISCHIO_UTILIZZO_BANCONOTE_DA_200_E_500_EURO.pdf
 
In sintesi
[Provvedimento dello scorso 3 aprile 2013] La Banca d'Italia ha emanato istruzioni agli Istituti Creditizi e Intermediari Finanziari con le quali raccomanda di prestare una "particolare attenzione" di fronte a clienti che utilizzano banconote di grosso taglio (500 euro e 200 euro).
   
15_2013 DOCUMENTI_PER_DICHIARAZIONE_REDDITI_ANNO_2012.pdf
   
14_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_SECONDO_TRIMESTRE_2013.pdf
   
13_2013 DICHIARAZIONE_IMU_TERMINE_DI_90_GIORNI_PER_LA_PRESENTAZIONE.pdf
   
12_2013 TASSA_ANNUALE_PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI_SOCIALI_2013.pdf
   
11_2013 FATTURAZIONE_VERSO_SOGGETTI_NON_RESIDENTI.pdf
 
In sintesi
Il nuovo comma 6-bis dell'art. 21 DPR 633/72 prevede l'obbligo di alcune annotazioni sulle fatture emesse a partire dal 1 gennaio 2013 verso soggetti passivi UE e privati o soggetti passivi EXTRA UE.
Nello specifico andranno indicate le seguenti annotazioni con l'eventuale specificazione della relativa norma comunitaria o nazionale :
a) "INVERSIONE CONTABILE" per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti di un soggetto passivo che è debitore dell'imposta in altro Stato membro della UE
b) "OPERAZIONE NON SOGGETTA" per le cessioni di beni e prestazioni di servizi che si considerano effettuate fuori dalla UE  
   
10_2013 INTERESSI_LEGALI_DI_MORA_PER_TARDIVI_PAGAMENTI_NUOVE_REGOLE_DAL_01.01.2013.pdf
   
9_2013 COMUNICAZIONE_DATI_E_DICHIARAZIONE_IVA_ANNO_2012.pdf
   
8_2013 DEDUCIBILITA'_COSTO_AUTOVETTURE_AZIENDALI_- NOVITA'.pdf
 
In sintesi
La legge di stabilità porta la deducibilità per i costi di acquisto (in prorpietà o in leasing) e di impiego/gestione delle auto aziendali al 20% e delle auto concesse in uso promiscuo (fringe benefit) ai dipendenti al 70%. Nessun cambiamento delle regole di detraibilità IVA.
   
7_2013 AGENZIA_DELLE_ENTRATE_CHIARIMENTI_IN_MATERIA_DI_NUMERAZIONE_DELLE_FATTURE.pdf
  Risoluzione_n_1_E_del_10.01.2013_Agenzia_delle_Entrate.pdf  
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito cosa si deve intendere per "Numero progressivo che la identifichi in modo univoco", ritenendo ammissibili :
a) una numerazione progressiva che, partendo dal numero 1, prosegua ininterrottamente per tutti gli anni solari di attività del contribuente, fino alla cessazione dell'attività stessa
b) Fatt. n. 1 del __/__/; Fatt. n. 2 del __/__/; Fatt. n. 3 del __/__/;
c) Fatt. n. 1/2013 del __/__/; Fatt. n. 2/2013 del __/__/; Fatt. n. 3/2013 del __/__/;   
   
6_2013 PEC_OBBLIGATORIA_PER_LE_IMPRESE_INDIVIDUALI_ENTRO_IL_30.06.2013.pdf
   
5_2013 FATTURE_NUOVA_MODALITA_DI_NUMERAZIONE_DAL_01.01.2013.pdf
   
4_2013 NUOVE_REGOLE_PER_CESSIONE_PRODOTTI_AGRICOLI_E_ALIMENTARI.pdf
 
In sintesi
Dallo scorso 24.10.2012 è in vigore la nuova disciplina riguardante la cessazione dei prodotti agricoli e alimentari: ambito applicativo; esclusioni della disciplina; distinta dei prodotti agricoli; forma scritta dei contratti; condotte sleali; termini e decorrenza del pagamento; interessi di mora nei ritardati pagamenti; sanzioni;
   
3_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_PRIMO_TRIMESTRE_2013.pdf
   
2_2013
LEGGE_DI_STABILITA'_2013.pdf
   
1_2013 NUOVO_LIMITE_COMPENSAZIONE_CREDITO_IVA_ANNUALE.pdf

21_2019

PRINCIPALI SCADENZE DEL TERZO TRIMESTRE 2019

 In sintesi

Le principali scadenze del TERZO trimestre 2019 in ordine cronologico: versamenti fiscali, contributi Inps e assicurativi Inail; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento imposta di bollo su fatture elettroniche; Intrastat; presentazione istanza credito IVA TR secondo trimestre 2019; Comunicazione dati delle operazioni transfrontaliere (Esterometro); presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2019; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamenti Enasarco; comunicazione liquidazioni periodiche IVA secondo trimestre 2019; versamento imposte e contributi derivanti dal modello REDDITI 2019 e IRAP 2019; versamento DIRITTO CCIAA 2019.

18_2019

INVIO TELEMATICO DEI CORRISPETTIVI: AVVIO IN DUE TEMPI

 In sintesi

Sono interessati al nuovo obbligo tutti i soggetti che, ai sensi dell’art. 22 DPR 633/72, emettono ricevute o scontrini fiscali e che sono esonerati dall’emissione della fattura, salvo richiesta da parte del cliente.

L'obbligo decorre dal 01.07.2019 per i soggetti con volume d'affari superiore a 400.000,00€.

17_2019

ISA: INDICI SINTETICI DI AFFIDABILITA' FISCALE - I NUOVI STUDI DI SETTORE

 In sintesi

L’art. 9-bis del D.L. 50/2017 ha istituito gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) in sostituzione degli studi di settore e dei parametri vigenti fino allo scorso anno.

La stampa specializzata (Sole 24 Ore) ha precisato che manca ancora all’appello il software per poter procedere ai conteggi ed attribuire i voti ai contribuenti. Il software sarà disponibile non prima dell’inizio del mese di giugno, motivo per cui è previsto uno slittamento dei termini di versamento delle imposte.

16_2019

OBBLIGHI INFORMATIVI DELLE IMPRESE - LE EROGAZIONI PUBBLICHE

 In sintesi

A partire dall’anno 2018 tutte le imprese sono obbligate a pubblicare gli importi e le informazioni relativi a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, alle stesse effettivamente erogati dalle pubbliche amministrazioni.

15_2019

LA DEFINIZIONE DEGLI ERRORI FORMALI

 In sintesi

L'Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 37/E/2019, ha istituito il codice tributo "PF99" utilizzabile per il versamento delle somme dovute per la sanatoria delle violazioni di natura formale.

13_2019

MODALITA' DI PAGAMENTO DELL'IMPOSTA DI BOLLO SU FATTURE ELETTRONICHE

 In sintesi

Il D.M. 28.12.2018 ha stabilito che il pagamento dell'imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare deve essere effettuato entro il giorno 20 del mese successivo al trimestre di riferimento.

Nel portale Fatture e Corrispettivi del sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile il servizio che consente di verificare il calcolo dell’imposta di bollo dovuta trimestralmente sulle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di Interscambio, nonché di effettuare il relativo pagamento.

12_2019

DOCUMENTI PER DICHIARAZIONE DEI REDDITI - ANNO 2018

ALLEGATO FAMILIARI A CARICO - ANNO 2018

ALLEGATO CANONI DI LOCAZIONE - ANNO 2018

 In sintesi

Documentazione da consegnare allo Studio per presentare la DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2018: CU 2019, contratti di affitto e dichiarazione canoni di locazione, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti all'ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2018, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2018, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute abbonamento trasporto pubblico, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni, ricevute asilo nido, ricevute polizze assicurazione, documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto mobili finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.

11_2019

PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2019

 In sintesi

Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2109 in ordine cronologico: Comunicazione liquidazioni periodiche IVA; versamenti fiscali, contributi Inps e assicurativi Inail; ritenute su lavoro dipendente e assimilato; compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento imposta di bollo su fatture elettroniche; Intrastat; presentazione istanza credito IVA TR primo trimestre 2019; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2019; Comunicazione dati fatture (Spesometro) 2 semestre 2018; Comunicazione dati delle operazioni transfrontaliere (Esterometro); versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamenti Enasarco; versamento IMU 2019; versamento TASI 2019; versamento DIRITTO CCIAA 2019; versamento imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2019 e IRAP 2019; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni.

10_2019

PROROGA AMPIA PER GLI ADEMPIMENTI DI FINE FEBBRAIO

 In sintesi

Con Comunicato stampa del 27.02.2019, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso noto che è alla firma il DPCM che proroga l’invio delle Comunicazioni in scadenza il 28.02.2019.

Il decreto sarĂ  pubblicato in Gazzetta Ufficiale dopo la registrazione presso la Corte dei Conti.

9_2019

TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI

 In sintesi

Su G.U. n. 18 del 22/01/2019 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali.

A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2019 - 30.06.2019 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:

- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,00% (0,00 + 7);

- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,00% (0,00 + 8).

In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

8_2019

TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI

 In sintesi

Lunedì 18 marzo 2019 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. L'ammontare della tassa è pari a € 309,87 se il capitale sociale è pari o inferiore a € 516.456,90, ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2019.

Sono tenute al versamento solo le societĂ  di capitali (es. S.R.L. e S.P.A.).

Sono escluse le societĂ  di persone, le ditte individuali e le societĂ  cooperative.

7_2019

COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE OPERAZIONI TRANSFRONTALIERE (c.d. ESTEROMETRO)

 In sintesi

L' Agenzia delle Entrate, con Provvedimento n. 89757 del 30/04/2018, ha definito le informazioni da trasmettere con la "Comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere".

N.B.: Rimane confermato l'obbligo di trasmissione delle comunicazioni Intrastat per le operazioni poste in essere con i soggetti comunitari.

6_2019

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2019 - ANNO DI IMPOSTA 2018

 In sintesi

L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione del modello Dichiarazione IVA 2019 per l'anno d'imposta 2018.

La Dichiarazione deve essere predisposta ed inviata, esclusivamente per via telematica, a partire dal 1 febbraio ed entro il 30 aprile 2019.

In caso di invio tardivo della Dichiarazione annuale Iva (oltre il 30 aprile ed entro i 90 giorni successivi) è possibile ravvedersi pagando una sanzione ridotta pari a € 25,00.

N.B.: Per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2018 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensile) o del IV trimestre (trimestrali).

5_2019

BOLLATURA E VIDIMAZIONE LIBRI / REGISTRI / FORMULARI PREVIA PRENOTAZIONE - CCIAA VERONA

In sintesi

A decorrere dal 19.11.2018, il servizio di Vidimazione e Bollatura di Libri / Registri / Formulari, presso la Camera di Commercio di Verona, potrà avvenire esclusivamente previa prenotazione, dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle 11:30.

Per richiedere la bollatura è necessario presentare i libri / registri, unitamente al modulo L2 e dimostrare di aver pagato la tassa di concessione governativa e i diritti di segreteria dovuti alla Camera di Commercio, allegando l'attestazione di versamento sul C/C postale

4_2019

OPERATORI SANITARI: DIVIETO DI EMISSIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA PER TUTTE LE PRESTAZIONI SANITARIE

In sintesi

Per il solo periodo di imposta 2019, gli operatori sanitari dovranno emettere la fattura in formato cartaceo per le prestazioni sanitarie i cui dati devono essere inviati al Sistema Tessera Sanitaria, anche nel caso di opposizione manifestata da parte del paziente. Per le operazioni non rientranti tra le prestazioni sanitarie (es. prestazioni di consulenza, di docenze a corsi di formazione o aggiornamento, cessione di beni ammortizzabili) è obbligatoria l’emissione di fattura elettronica.

3_2019

FATTURE DATATE 2018 E INVIATE NEL 2019: OK AL FORMATO CARTACEO

In sintesi

Sono valide le fatture in formato analogico (cartaceo) emesse nel mese di dicembre 2018, ma inviate al cliente tramite posta ordinaria o PEC nei primi giorni del 2019. Il diritto alla detrazione deve essere esercitato nella liquidazione periodica relativa al mese di gennaio 2019.

2_2019

PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2019

In sintesi

Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2019 in ordine cronologico:

versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; versamento ritenute condomini; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; intrastat; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2018; presentazione al Sistema Tessera Sanitaria (STS) delle prestazioni sanitarie 2018; stampa registri contabili; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; Comunicazione ENEA; Enasarco - versamento contributi; Spesometro secondo semestre 2018; Comunicazione Liquidazione Periodica Iva; Comunicazione operazioni transfrontaliere (Esterometro); Certificazione Unica 2019 (ex CUD); Tassa annuale libri contabili e sociali.

31_2018

GESTIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE - COMMERCIANTI AL MINUTO

In sintesi

La presente informativa fornisce le istruzioni operative, per i primi sei mesi dell'anno 2019, per i commercianti al minuto che dal 1° gennaio 2019 dovranno emettere fattura elettronica nei confronti dei clienti che la richiederanno in luogo della ricevuta o dello scontrino fiscale.

27_2018

STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2017

In sintesi

La stampa sui registri della contabilitĂ  riferita al 2017 e l'aggiornamento del libro degli inventari dovranno essere effettuati entro il 31.01.2019.

Il registro dei beni ammortizzabili doveva essere aggiornato alla data del 31.10.2018.

L'imposta di bollo sulle scritture contabili conservate elettronicamente deve essere calcolata sul numero delle registrazioni e versata con modello F24 telematico.

26_2018

TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2019

In sintesi

La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata allo 0,80% in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2019.

Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2019, il costo del ravvedimento operoso diverrà più oneroso per la quota interessi.

25_2018

OBBLIGO COMUNICAZIONE ENEA PER GLI INTERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO

In sintesi

La fruizione del beneficio per interventi di ristrutturazione che determinano un risparmio energetico e l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia (ex art. 16 – bis DPR 917/86) è subordinata all’invio obbligatorio di apposita comunicazione all’Enea.

L’obbligo di invio della comunicazione riguarda tutti gli interventi ULTIMATI successivamente al 01.01.2018.

Il portale ENEA è attivo a partire dal 21.11.2018 al link: http://ristrutturazioni2018.enea.it

24_2018

IMPOSTA DI BOLLO SU FATTURE ELETTRONICHE

In sintesi

Le fatture, le ricevute, le quietanze, le note, i conti, le lettere e gli altri documenti di addebito / accredito di corrispettivi non assoggettati ad IVA scontano l'imposta di bollo di € 2,00 se l'importo complessivo in essi riportato è superiore a € 77,47.

Per la fatture elettroniche l'imposta di bollo si assolve mediante versamento in unica soluzione con modello F24 (codice tributo "2501") entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio.

23_2018

DETRAZIONE DELL'IVA SU FATTURE DI ACQUISTO - NUOVE REGOLE

In sintesi

Il Decreto collegato alla Finanziaria 2019 è intervenuto in materia di detrazione dell'IVA sulle fatture di acquisto di beni e servizi. Ora entro il giorno 16 di ciascun mese può essere esercitato il diritto alla detrazione dell'imposta relativa ai documenti di acquisto ricevuti e annotati entro il 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione. Fanno eccezione i documenti di acquisto relativi ad operazioni effettuate nell'anno precedente.

22_2018

ACCONTO IVA ANNO 2018 - SCADENZA 27.12.2018

In sintesi

Entro il 27 dicembre di ogni anno si deve procedere al calcolo ed al versamento dell'acconto IVA. Per l'anno 2018 il termine ultimo è giovedì 27 dicembre 2018. I metodi utilizzabili per il calcolo dell'acconto IVA sono tre: storico, previsionale e liquidazione delle operazioni effettuate fino al 20 dicembre. L'importo dell'acconto IVA, anche se non effettivamente versato, dovrà essere evidenziato nel rigo VP13 della Comunicazione liquidazione periodica Iva relativa al 4° trimestre 2018.

20_2018

PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2018

In sintesi

Le principali scadenze del QUARTO trimestre 2018 in ordine cronologico: versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva terzo trimestre 2018; presentazione istanza recupero accise gasolio terzo trimestre 2018; comunicazione liquidazione periodica Iva terzo trimestre 2018; versamento saldo IMU e TASI; Acconto IVA.

18_2018

REGISTRAZIONE INDIRIZZO TELEMATICO PER LA RICEZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile un servizio di registrazione dell'indirizzo telematico dove ricevere tutte le fatture elettroniche dei propri fornitori inviate attraverso il Sistema di Interscambio (SDI). La registrazione va effettuata accedendo al servizio "Fatture e corrispettivi" dell'Agenzia delle Entrate.

17_2018

INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO - LE NOVITA' SUI BENI SIGNIFICATIVI NELLE MANUTENZIONI ORDINARIE E STRAORDINARIE

In sintesi

La presente informativa fornisce le istruzioni operative per la corretta fatturazione degli interventi di recupero del patrimonio edilizio mediante utilizzo di "beni significativi", individuati dal D.M. 29.12.1999, e loro parti staccate, su immobili a prevalente destinazione abitativa privata, così come chiarito dalla Circolare n. 15/E del 12.07.2018.

16_2018

TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI

In sintesi

Su G.U. n. 158 del 10/07/2018 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali.

A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.07.2018 - 31.12.2018 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:

- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,00% (0,00 + 7);

- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,00% (0,00 + 8).

In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

15_2018

PRINCIPALI SCADENZE DEL TERZO TRIMESTRE 2018

In sintesi

Le principali scadenze del TERZO trimestre 2018 in ordine cronologico: versamento DIRITTO CCIAA 2018; versamento imposte e contributi derivanti dal modello REDDITI 2018 e IRAP 2018; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni; versamenti fiscali, contributi Inps e assicurativi Inail; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; Intrastat; presentazione istanza credito IVA TR secondo trimestre 2018; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2018; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamenti Enasarco; comunicazione liquidazioni periodiche IVA secondo trimestre 2018; presentazione spesometro primo semestre 2018.

14_2018

PROROGA DELLA FATTURA ELETTRONICA PER L'ACQUISTO DI CARBURANTI

In sintesi

Con il D.L. n. 79 del 28 giugno 2018, il Consiglio dei Ministri ha disposto la proroga al 01.01.2019 dell'obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante per autotrazione effettuate nei confronti dei soggetti passivi Iva.

Confermata, a partire dal 01.07.2018, la necessità di effettuare il pagamento utilizzando esclusivamente mezzi tracciabili.

13_2018

FATTURA ELETTRONICA E PAGAMENTO CON MEZZI TRACCIABILI PER L'ACQUISTO DI CARBURANTI

In sintesi

A decorrere dal 01.07.2018, per effetto dell'abrogazione della scheda carburante, gli acquisti di benzina e gasolio utilizzati come carburanti per motori ad uso autotrazione da parte dei soggetti passivi Iva, dovranno essere documentati esclusivamente da fattura elettronica e pagati con mezzi di pagamento tracciabili.

12_2018

CMR - PROVA CESSIONE INTRACOMUNITARIA DI BENI

In sintesi

Una recente ordinanza della Corte di Cassazione del 19.04.2018 n. 9717, ha interpretato in maniera restrittiva la prova che deve essere fornita dal cedente nell'ambito dell'invio/consegna di beni di cui all'art. 41, comma 1 del D.L. n. 331/1993. In particolare il CMR è il documento ritenuto idoneo a dimostrare l'avvenuto trasporto della merce e di conseguenza la non imponibilità della cessione. La Corte di Cassazione ha di fatto valutato come prove insufficienti le fatture, i bonifici di pagamento e soprattutto le dichiarazioni sottoscritte dai clienti di conferma della ricezione della merce.

10_2018

PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2018

In sintesi

Le princiapli scadenze del SECONDO trimestre 2108 in ordine cronologico: versamenti fiscali, contributi Inps e assicurativi Inail; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; Intrastat; presentazione istanza credito IVA TR primo trimestre 2018; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2018; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamenti Enasarco; Comunicazione liquidazioni periodiche IVA; versamento IMU 2018; versamento TASI 2018; versamento DIRITTO CCIAA 2018; versamento imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2018 e IRAP 2018; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni.

9_2018

DOCUMENTI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI - ANNO 2017

ALLEGATO FAMILIARI A CARICO - ANNO 2017

ALLEGATO CANONI DI LOCAZIONE - ANNO 2017

 In sintesi

Documentazione da consegnare allo Studio per presentare la DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2017: CU 2018, contratti di affitto e dichiarazione canoni di locazione, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti all'ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2017, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2017, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni, ricevute asilo nido, ricevute polizze assicurazione, documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto mobili finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.

 

8_2018

TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI

 In sintesi

Venerdì 16 Marzo 2018 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. L'ammontare della tassa è pari a € 309,87 se il capitale sociale è pari o inferiore a € 516.456,90, ed è deducibile ai fini IRES e IRAP.Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2018.

Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es. S.R.L. e S.P.A.).

Sono escluse le società di persone, le ditte individuali e le società cooperative.

7_2018

SPLIT PAYMENT: EFFICACIA COSTITUTIVA DEGLI ELENCHI

 In sintesi

Con Nota diffusa il 07.02.2018 il Dipartimento delle Finanze del MEF ha precisato che la disciplina dello Split Payment ha effetto:

- dalla data di inclusione del soggetto nell'elenco;

- dalla data di pubblicazione dell'elenco sul sito del Dipartimento delle Finanze.

All'interno della Circolare è inserito un esempio di fattura in Split Payment

6_2018

TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI

 In sintesi

Su G.U. n. 17 del 22/01/2018 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali.

A partire da 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2018 - 30.06.2018 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:

- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,00% (0,00 + 7);

- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l' 8,00% (0,00 + 8);

In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

5_2018

COMUNICAZIONE DATI DELLE FATTURE 2° SEMESTRE 2017 - NUOVA SCADENZA 06 APRILE 2018

 In sintesi

La scadenza dell'invio della comunicazione dei dati delle fatture (c.d. spesometro) per il secondo semestre 2017 è stata prorogata al 6 aprile 2018.

Il Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate n. 29190/2018 ha limitato i dati da comunicare per le fatture emesse, per le fatture ricevute/registrate e per le relative variazioni.

4_2018

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2018 - ANNO DI IMPOSTA 2017

 In sintesi

L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione del modello Dichiarazione IVA 2018 per l'anno d'imposta 2017.

La Dichiarazione deve essere predisposta ed inviata, esclusivamente per via telematica (Entratel), a partire dal 1 febbraio ed entro il 30 aprile 2018.

In caso di invio tardivo della Dichiarazione annuale Iva (oltre il 30 aprile ed entro i 90 giorni successivi) è possibile ravvedersi pagando una sanzione ridotta pari a € 25,00.

N.B.: Per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2017 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensile) o del IV trimestre (trimestrali).

 

2_2018

PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2018

In sintesi

Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2018 in ordine cronologico:

versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; versamento ritenute condomini; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; intrastat; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2017; presentazione al Sistema Tessera Sanitaria (STS) delle prestazioni sanitarie 2017; stampa registri contabili; Autoliquidazione INAIL; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; Enasarco - versamento contributi; Spesometro secondo semestre 2017; Comunicazione Liquidazione Periodica Iva; Certificazione Unica 2018 (ex CUD); Tassa annuale libri contabili e sociali; Enasarco - versamento Firr.

1_2018

COMPENSAZIONE CREDITO IVA ANNUALE

In sintesi

Il credito annuale IVA di importo pari o inferiore ad Euro 5.000,00 è liberamente compensabile a partire dal 16/01/2018, utilizzando esclusivamente i servizi Entratel/Fisconline.

21_2017

TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2018

In sintesi

La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata allo 0,30% in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2018.

Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2018, il costo del ravvedimento operoso diverrà più oneroso per la quota interessi.

 

20_2017

STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2016

In sintesi

La stampa sui registri della contabilitĂ  riferita al 2016 e l'aggiornamento del libro degli inventari dovranno essere effettuati entro il 31.01.2018.

Il registro dei beni ammortizzabili doveva essere aggiornato alla data del 31.10.2017.

L'imposta di bollo sulle scritture contabili conservate elettronicamente deve essere calcolata sul numero delle registrazioni e versata con modello F24 telematico.

18_2017

ACCONTO IVA ANNO 2017 - SCADENZA 27.12.2017

In sintesi

Entro il 27 dicembre di ogni anno si deve procedere al calcolo ed al versamento dell'acconto IVA. Per l'anno 2017 il termine ultimo è mercoledì 27 dicembre 2017. I metodi utilizzabili per il calcolo dell'acconto IVA sono tre: storico, previsionale e liquidazione delle operazioni effettuate fino al 20 dicembre. L'importo dell'acconto IVA, anche se non effettivamente versato, dovrà essere evidenziato nel rigo VP13 della comunicazione liquidazione periodica Iva relativa al 4° trimestre 2017.

17_2017

INTRASTAT - NOVITA' OPERANTI DAL 01/01/2018

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate e l'Agenzia delle Dogane, con Provvedimento n.194409/2017 del 25/09/2017, hanno ridefinito il contenuto dei modelli Intrastat a decorrere dal 01/01/2018.

16_2017

PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2017

In sintesi

Le principali scadenze del QUARTO trimestre 2017 in ordine cronologico:
proroga spesometro primo semestre 2017, versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva terzo trimestre 2017; presentazione istanza recupero accise gasolio terzo trimestre 2017; comunicazione liquidazione periodica Iva terzo trimestre 2017; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU e TASI; Acconto IVA.

14_2017

COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE FATTURE

In sintesi

La presente informativa spiega le modalità di trasmissione dello "Spesometro 2017" la cui scadenza è stata prorogata al 28 settembre 2017.

L'Agenzia delle Entrate, con Provvedimento n. 58793 del 27/03/2017, ha approvato il modello "Comunicazione dei dati delle fatture" e le relative istruzioni di compilazione.

L'invio deve avvenire tramite utilizzo dell'interfaccia web del servizio "FATTURE E CORRISPETTIVI" del sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

La comunicazione per l'anno 2017 ha carattere semestrale, pertanto la scadenza dell'invio dei dati relativi al primo semestre è prevista per il 18 settembre 2017 e per il secondo semestre entro il 28 febbraio 2018.

13_2017

TRANSAZIONI COMMERCIALI INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI

In sintesi

Su G.U. n. 171 del 24/07/2017 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali.

A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.07.2017 – 31.12.2017 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,00% (0,00 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,00% (0,00 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

12_2017

AUMENTO ALIQUOTE IVA

In sintesi

L'art. 9 del D.L. 50/2017 ha introdotto, a partire dal 01.01.2018, un graduale aumento delle aliquote IVA ordinaria e ridotta.

11_2017

PRINCIPALI SCADENZE DEL TERZO TRIMESTRE 2017

In sintesi

Le principali scadenze del TERZO trimestre 2017 in ordine cronologico: versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2017; presentazione istanza credito IVA TR secondo trimestre 2017; versamento DIRITTO CCIAA 2017; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello REDDITI 2017 e IRAP 2017 con maggiorazione dello 0,40%; elenco clienti e fornitori (c.d. spesometro); comunicazione liquidazione periodica IVA secondo trimestre 2017.

10_2017

F24 TELEMATICO - NOVITA' PER I TITOLARI DI PARTITA IVA

In sintesi

L'art. 3 del Decreto Legge 50/2017 introduce, per i soggetti titolari di partita IVA, l'obbligo di presentazione dei modelli F24 contenenti compensazioni di crediti di qualsiasi natura ed importo, esclusivamente mediante i servizi telematici Entratel o Fisconline messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate.

9_2017

COMUNICAZIONE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA

In sintesi

L’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento n. 58793 del 27/03/2017, ha approvato il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA” e le relative istruzioni di compilazione.

La comunicazione ha carattere trimestrale tanto per i soggetti IVA con liquidazioni trimestrali quanto per i soggetti IVA con liquidazioni mensili e dovrà essere presentata entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo al trimestre di riferimento, fatta eccezione per il secondo trimestre, per il quale il termine di presentazione scade il 16 settembre di ogni anno.

L’invio deve avvenire tramite utilizzo dell’interfaccia web del servizio “FATTURE E CORRISPETTIVI del sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

8_2017

PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2017

In sintesi

Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2017 in ordine cronologico: presentazione spesometro 2016 (elenco clienti e fornitori); versamenti fiscali, contributi Inps e assicurativi Inail; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; Intrastat; presentazione istanza credito IVA TR primo trimestre 2017; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2017; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamenti Enasarco; comunicazione liquidazioni periodiche IVA; versamento IMU 2017; versamento TASI 2017; versamento DIRITTO CCIAA 2017; versamento imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2017 e IRAP 2017; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni.

7_2017

DOCUMENTI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI - ANNO 2016

ALLEGATO FAMILIARI A CARICO - ANNO 2016

ALLEGATO CANONI DI LOCAZIONE - ANNO 2016

In sintesi

Documentazione da consegnare in Studio per presentare DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2016:
CU 2017, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2016, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2016, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione, documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.

5_2017

COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ANNO 2016

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908/2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti e fornitori (spesometro) relativa all'anno 2016 : 10/04/2017 per i contribuenti iva mensili e 20/04/2017 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità ed i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.

 

4_2017

TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI

In sintesi

Mercoledì 16 Marzo 2017 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. L'ammontare della tassa è pari a €. 309,87 se il capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90, ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2017.

Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).

Sono escluse le società di persone, le ditte individuali e le società cooperative.

 

 

3_2017

TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI

In sintesi

Su G.U. n. 18 del 23/01/2016 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali.

A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2017 – 30.06.2016 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,00% (0,00 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,00% (0,00 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

2_2017

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2017 - ANNO DI IMPOSTA 2016

In sintesi

L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione del modello di Dichiarazione IVA 2017 per l'anno d'imposta 2016.

La Dichiarazione deve essere predisposta ed inviata, esclusivamente per via telematica (Entratel), entro il 28 febbraio 2017.

In caso di invio tardivo della Dichiarazione annuale Iva (oltre il 28 febbraio ed entro i 90 giorni successivi) è possibile ravvedersi pagando una sanzione ridotta pari a € 25,00.

N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2016 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensile) o del IV trimestre (trimestrali).

 

1_2017

PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2017

In sintesi

Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2017in ordine cronologico:

versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; versamento ritenute condomini; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; intrastat; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2016; presentazione al Sistema Tessera Sanitaria (STS) delle prestazioni sanitarie 2016; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; Autoliquidazione INAIL; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; Enasarco - versamento contributi; presentazione dichiarazione IVA/2016 autonoma; Certificazione Unica 2017 (ex CUD); Tassa annuale libri contabili e sociali; Enasarco - versamento Firr.

16_2016

IPER-AMMORTAMENTO - INDUSTRIA 4.0

In sintesi

Incentivi per gli investimenti in beni strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

L'agevolazione riguarda sia gli acquisti in proprietà che tramite leasing finanziari stipulati dal 01/01/2017 al 31/12/2017 (ovvero entro il 30/06/2018 nel rispetto di determinati requisiti).

Agevolazioni riconosciute anche per l'acquisto di beni immateriali (software) funzionali all'investimento in beni ad alto contenuto tecnologico.

15_2016

TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2017

In sintesi

La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata allo 0,10% in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2017.

Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2017, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.

14_2016

DICHIARAZIONE DI INTENTO - NOVITA' 2017

In sintesi

Approvato il nuovo modello di dichiarazione di intento per le operazioni che verranno effettuate a partire dal 1° marzo 2017.

Per le operazioni effettuate fino al 28 febbraio 2017 varrà la presentazione mediante utilizzo del vecchio modello.

Obblighi in capo all'esportatore abituale e al fornitore.

 

13_2016

STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2015

In sintesi

La stampa sui registri della contabilità riferita al 2015 e l'aggiornamento del libro degli inventari dovranno essere effettuati entro il 30.12.2016.

Il registro dei beni ammortizzabili doveva essere aggiornato alla data del 30.09.2016.

L'imposta di bollo sulle scritture contabili conservate elettronicamente deve essere calcolata sul numero delle registrazioni e versata con modello F24 telematico.

12_2016

ROTTAMAZIONE CARTELLE EQUITALIA

In sintesi

Rottamazione delle cartelle Equitalia: estinzione debiti tributari e previdenziali congiuntamente all'annullamento delle sanzioni e degli interessi di mora.

Rientrano i ruoli affidati ad Equitalia dal 2000 al 2016.

Presentazione istanza entro il 31.03.2017

11_2016

ACCONTO IVA ANNO 2016 - SCADENZA 27.12.2016.pdf

In sintesi

Entro il 27 dicembre di ogni anno si deve procedere al calcolo ed al versamento dell’acconto IVA. Per l’anno 2016 il termine ultimo è martedì 27 dicembre 2016. I metodi utilizzabili per il calcolo dell’acconto IVA sono tre: storico, previsionale e liquidazione delle operazioni effettuate fino al 20 dicembre.

10_2016

PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2016

In sintesi

Le principali scadenze del QUARTO trimestre 2016 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva terzo trimestre 2016; presentazione istanza recupero accise gasolio terzo trimestre 2016; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU e TASI; Acconto IVA; stampa registri contabili anno 2015; conservazione elettronica Registri contabili e Fatture elettroniche.

9_2016

COMUNICAZIONE BLACK LIST - ANNO 2015

In sintesi

Scade il 20.09.2016 il termine di presentazione in via telematica della comunicazione delle operazioni registrate o soggette a registrazione nel 2015 con soggetti aventi sede, residenza o domicilio in Stati “Black List”. La comunicazione Black List deve essere trasmessa mediante la compilazione dell’apposito QUADRO BL del modello di comunicazione polivalente. La comunicazione è obbligatoria se la totalità delle operazioni effettuate nell’anno solare con soggetti avente sede, residenza o domicilio in Stati “Black List” supera la soglia di € 10.000,00.

8_2016

TRANSAZIONI COMMERCIALI INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI

In sintesi

Su G.U. n. 178 del 01/08/2016 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.07.2016 - 31.12.2016 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,00% (0,00 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,00% (0,00 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

7_2016

PRINCIPALI SCADENZE PER IL TERZO TRIMESTRE 2016

In sintesi
 

Le principali scadenze del TERZO trimestre 2016 in ordine cronologico: versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2016; presentazione comunicazione Black List; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; presentazione istanza credito IVA TR secondo trimestre 2016; versamento DIRITTO CCIAA 2016; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2016 e IRAP 2016 con o senza maggiorazione dello 0,40%.

6_2016

DOCUMENTI PER DICHIRAZIONE REDDITI ANNO 2015.pdf

ALLEGATO FAMILIARI A CARICO ANNO 2015.pdf

ALLEGATO CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2015.pdf

In sintesi
 

Documentazione da consegnare in Studio per presentare DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2015:
CU 2016, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2015, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2015, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione, documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.

5_2016

PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2016.pdf

In sintesi
 
Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2016 in ordine cronologico: versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento IMU 2016; versamento TASI 2016; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2016; presentazione spesometro 2015 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; Comunicazione contratti di locazione/noleggio; presentazione istanza credito IVA TR primo trimestre 2016.

4_2016

COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ANNO 2015.pdf

In sintesi
 
L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908/2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti e fornitori (spesometro) relativa all'anno 2015: 11/04/2016 per i contribuenti iva mensili (il 10 aprile cade di domenica), 20/04/2016 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.

3_2016

TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI_2016.pdf

In sintesi
 
Mercoledì 16 marzo 2016 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Per le società con capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90 la tassa è pari a €. 309,87 ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2016.
Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).
Sono escluse le società di persone, le ditte individuali e le società cooperative.

2_2016

COMUNICAZIONE DATI E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2015.pdf

In sintesi
 
L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione dei modelli di Comunicazione annuale dati IVA e Dichiarazione IVA 2016 per l'anno d'imposta 2015.
N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2015 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensili) o del IV trimestre (trimestrali)

Con i provvedimenti n° 7765/2016 e n° 7772/2016 del 15.01.2016 l'Agenzia delle Entrate ha approvato i modelli definitivi di "Dichiarazione" e "Comunicazione dati" IVA 2016 (anno d'imposta 2015).

1_2016

PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2016.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2016 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco e Firr; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione comunicazione dati IVA anno 2015; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2015; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; presentazione dichiarazione IVA/2015 autonoma; presentazione al Sistema Tessera Sanitaria (STS) delle prestazioni sanitarie 2015; Autoliquidazione INAIL; Tassa annuale libri contabili e sociali; Certificazione Unica 2016 (ex CUD).

 

15_2015

TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2016.pdf

In sintesi

La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata al 0,20% , in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2016. Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2016, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.
Inoltre con effetto 1° gennaio 2016 la Legge di Stabilità 2016 ha anticipato al 1 gennaio 2016 la decorrenza delle nuove disposizioni contenute nel D.Lgs.n. 158/2015: la sanzione per i versamenti effettuati entro 90 giorni dalla scadenza del termine è ulteriormente ridotta del 50%.

 14_2015

STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2014.pdf

In sintesi

La stampa sui registri della contabilità riferita al 2014 e l'aggiornamento del libro degli inventari dovranno essere effettuati entro il 30.12.2015. Il registro dei beni ammortizzabili andava aggiornato entro il 30.09.2015.

13_2015

ACCONTO IVA ANNO 2015 - SCADENZA 28.12.2015.pdf

In sintesi

Entro il 27 dicembre di ogni anno (quest'anno cade di domenica), bisogna procedere al calcolo dell'acconto IVA ed al relativo versamento. Per l'anno 2015 il termine ultimo per effettuare il versamento è lunedì 28.12.2015. I metodi di calcolo per l'acconto IVA sono tre: storico, previsionale e liquidazione al 21.12.

12_2015

PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2015.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del QUARTO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva terzo trimestre 2015; presentazione istanza recupero accise gasolio terzo trimestre 2015; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU e TASI; acconto IVA; stampa registri contabili anno 2014.

11_2015

TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf

In sintesi

Su G.U. n. 168 del 22.07.2015 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.07.2015 - 31.12.2015 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,05% (0,05 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,05% (0,05 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

10_2015

PRINCIPALI SCADENZE DEL TERZO TRIMESTRE 2015.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del TERZO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito IVA secondo trimestre 2015; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2015; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; versamento DIRITTO CCIAA 2015; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2015 e IRAP 2015 con o senza maggiorazione dello 0,40%; rimborso IVA assolta in altro Stato UE relativa al 2014.

9_2015
DOCUMENTI PER DICHIARAZIONE REDDITI ANNO 2014.pdf
ALLEGATO CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2014.pdf
ALLEGATO FAMILIARI A CARICO 2014.pdf

In sintesi

Documentazione da consegnare in Studio per presentare dichiarazione dei redditi anno 2014:
CU 2015, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2014, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2014, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione, documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.

 

8_2015
NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015.pdf

In sintesi

La Legge di Stabilità ai commi 629 e 631 dell'articolo 1 ha ampliato la sfera di applicazione del reverse charge.
La Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015 ha chiarito e definito il perimetro di applicazione di tale estensione.
Il nuovo articolo 17, comma 6, lettera a-ter) prevede l'applicazione del reverse charge alle prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici. Per individuare più in specifico il perimetro delle suddette prestazioni, l'Agenzia delle Entrate ha finalmente precisato che bisogna fare riferimento alle prestazioni comprese in una serie specifica di codici attività rilevabili dalla Tabella Ateco 2007. In ossequio ai principi dello Statuto del contribuente, l'Agenzia delle Entrate fa salvi, con conseguente mancata applicazione di sanzioni, eventuali comportamenti difformi adottati dai contribuenti anteriormente al 27 marzo 2015.

7_2015
PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2015.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento IMU 2015; versamento TASI 2015; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2015; presentazione spesometro 2014 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; Comunicazione contratti di locazione / noleggio; presentazione istanza credito IVA TR primo trimestre 2015;

6_2015
MODELLI 24 PRECOMPILATI ON LINE INPS COMMERCIANTI E ARTIGIANI.pdf

In sintesi

Gli artigiani e i commercianti devono versare ogni anno e in QUATTRO RATE TRIMESTRALI  i contributi fissi sul minimale.
La prima delle prossime scadenze è il 18 maggio pv.
L'INPS non invia più alcun modello cartaceo per posta, obbligando tutti i contribuenti ad attivarsi per ottenere il codice PIN necessario per accedere al proprio cassetto previdenziale e stampare il relativo prospetto e modelli F24 precompilati.

5_2015
COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI SPESOMETRO ANNO 2014.pdf

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908/2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativa all'anno 2014 : 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili, 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione. 

4_2015
TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI_2015.pdf

In sintesi
Lunedì 16 marzo 2015 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Per le società con capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90 la tassa è pari a €. 309,87 ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2015.
Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).
Sono escluse le società di persone, le ditte individuali e le società cooperative.

3_2015
TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf

In sintesi
Su G.U. n. 12 del 16.01.2015 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2015 - 30.06.2015 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,05% (0,05 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,05% (0,05 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

2_2015
COMUNICAZIONE DATI E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2014.pdf

In sintesi
L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione dei modelli di Comunicazione annuale dati IVA e Dichiarazione IVA 2015 per l'anno d'imposta 2014.
N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2014 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensili) o del IV trimestre (trimestrali)

Con i provvedimenti n° 4777/2015 e n° 4774/2015 del 15.01.2015 l'Agenzia delle Entrate ha approvato i modelli definitivi di "Dichiarazione" e "Comunicazione dati" IVA 2015 (anno d'imposta 2014):

1_2015
TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2015.pdf

In sintesi

La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata al 0,50% , in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2015. Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2015, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.
Inoltre con effetto 1° gennaio 2015 la Legge 190/2014 ha modificato l'istituto del ravvedimento operoso prevedendo l'eliminazione dei limiti temporali e la rimodulazione delle riduzioni applicabili alle sanzioni.

20_2014
PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2015.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco e Firr; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione comunicazione dati IVA anno 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2014; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; presentazione dichiarazione IVA/2014 autonoma; Autoliquidazione INAIL; Tassa annuale libri contabili e sociali; Certificazione Unica 2015 (ex CUD); Novità per le comunicazioni telematiche operazioni Paesi "Black List" e lettere d'intento.

19_2014
STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2013.pdf

In sintesi

Entro il prossimo 30.12.2014 dovrà essere eseguita la stampa sui registri di tutta la contabilità riferita all'anno 2013. In particolare i registri IVA, inventari e giornale. L'aggiornamento del libro dei cespiti ammortizzabili doveva essere aggiornato/stampato già in via definitiva entro il 30.09.2014. Per i solilibri inventari e giornale dovrà essere assolta l'imposta di bollo, mentre sono esenti dall'imposta di bollo i registri IVA e il libro dei cespiti ammortizzabili. Si ricorda inoltre che dovrà essere redatta e trascritta sul libro degli inventari la distinta di magazzino per il valore dichiarato nel bilancio chiuso al 31.12.2013, alla quale deve seguire la descrizione del criterio adottato per la sua valutazione e redazione.

18_2014
ACCONTO IVA ANNO 2014 - SCADENZA 29.12.2014.pdf

In sintesi

Entro il 27 dicembre di ogni anno bisogna procedere al calcolo dell'acconto Iva ed al relativo versamento. Per l'anno 2014 il termine ultimo per effettuare il versamento è lunedì 29.12.2014 in quanto il giorno 27 dicembre cade di sabato. I metodi di calcolo per l'acconto Iva sono tre: storico, previsionale e liquidazione al 20 dicembre.

17_2014
OBBLIGO ANNOTAZIONE CARTA CIRCOLAZIONE PER UTILIZZATORI ABITUALI.pdf

In sintesi
Diventa obbligatorio per le aziende, dal 3 novembre 2014, registrare alla Motorizzazione civile e annotare sulla carta circolazione il nome del soggetto, diverso dall'intestatario, che dispone del veicolo per più di 30 giorni.
Per tale obbligo:
- rilevano solo gli atti posti in essere a decorrere dal 3 novembre 2014;
- deve trattarsi di un contratto di comodato ad uso "esclusivo e personale";
- i 30 giorni sono da conteggiarsi consecutivi.
SONO ESCLUSI I VEICOLI AZIENDALI CONCESSI IN FRINGE BENEFIT NONCHE' QUELLI A USO PROMISCUO.

16_2014
PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2014.pdf
In sintesi
Le principali scadenze del QUARTOtrimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva terzo trimestre 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio terzo trimestre 2014; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU; versamento in acconto e a saldo TASI; acconto IVA; stampa registri contabili anno 2013; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa.

15_2014
I DETENTORI DI IMMOBILI PAGANO LA TASI.pdf
ALLEGATO PROSPETTO DATI PER CALCOLO TASI.pdf

In sintesi
A differenza dell'IMU, la TASI è dovuta anche dal detentore dell'immobile (es.: inquilino, comodatario) nella misura che varia dal 10% al 30% in base alla delibera comunale. L'inquilino e il comodatario non pagano la quota TASI nel caso di detenzione temporanea dell'immobile non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare: in questo caso la TASI è dovuta dal solo possessore di diritto di proprietà e di diritto reale di godimento (uso, usufrutto, abitazione, ecc.). La scadenza della prima rata TASI è il 16.10.2014.

14_2014
STOP AI MODELLI F24 CARTACEI DAL 01.10.2014.pdf

In sintesi
A decorrere dal 1 ottobre 2014 sarà impossibile recarsi allo sportello bancario o postale con un modello F24 cartaceo per pagare le imposte/tasse quando il modello F24 mostra una compensazione oppure un importo da pagare superiore a 1.000 euro.
La novità interessa tutti i contribuenti privati NON titolari di partita Iva , meno i titolari di partita Iva che già da qualche anno convivono con quest'obbligo per qualsiasi modello F24.

13_2014
TRANSAZIONI COMMERCIALI INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf

In sintesi
Su G.U. n. 167 del 21.07.2014 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.07.2014 - 31.12.2014 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,15% (0,15 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,15% (0,15 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

12_2014
BONUS INVESTIMENTI MACCHINARI.pdf
ALLEGATO CATEGORIA 28 ATECO 2007.pdf

In sintesi

Il D.L. 91/2014 (decreto competitività) ha previsto un credito d'imposta a favore delle imprese che acquistano beni strumentali :
- nuovi
- di importo superiore a euro 10.000
- effettuati a titolo di proprietà o leasing dal 25.06.2014 al 30.06.2015
- appartenenti nella categoria 28 ATECO 2007
Il credito d'imposta è pari al 15% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in beni realizzati nei 5 periodi d'imposta precedenti, potendo escludere dal calcolo della media l'annualità con investimento maggiore.

11_2014
PRINCIPALI SCADENZE DEL TERZO TRIMESTRE 2014.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del TERZO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa; presentazione istanza credito IVA secondo trimestre 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2014; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; versamento DIRITTO CCIAA 2014; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2014 e IRAP 2014 con o senza maggiorazione dello 0,40%; rimborso IVA assolta in altro Stato UE relativa al 2013.

10_2014
DOCUMENTI PER DICHIARAZIONE REDDITI ANNO 2013.pdf
ALLEGATO CANONI DI LOCAZIONE ANNO 2013.pdf
ALLEGATO FAMILIARI A CARICO 2013.pdf

In sintesi

Documentazione da consegnare in Studio per presentare dichiarazione dei redditi anno 2013 :
Cud 2014, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2013, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2013, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione responsabilità civile veicoli per S.S.N., documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.

9_2014
PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2014.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento IMU 2014; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa e su rivalutazione partecipazioni e terreni; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2014; presentazione spesometro 2013 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore 2013; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci 2013; Autoliquidazione INAIL; Obbligo di emissione e spedizione della fattura elettronica verso la pubblica amministrazione; Obbligo di installazione POS per attività commerciali, di servizi e studi professionali; Comunicazione contratti di locazione / noleggio.

8_2014
COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ANNO 2013.pdf

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativa all'anno 2013 : 10/04/2014 per i contribuenti iva mensili, 20/04/2014 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le semplificazioni per commercianti al minuto e agenzie di viaggio, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.

7_2014
AGEVOLAZIONI PER L'ACQUISTO DI BENI STRUMENTALI: LA NUOVA SABATINI.pdf

In sintesi

L'art. 2 del D.L. n.69/2103 ha introdotto un nuovo strumento agevolativo "NUOVA SABATINI" o "SABATINI BIS" rivolto alle PMI (piccole e medie imprese) operanti in tutti i settori produttivi che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. La misura prevede un contributo in conto interessi e la possibilità di beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (80% dell'ammontare del finanziamento).

6_2014
TRANSAZIONI COMMERCIALI INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf

In sintesi
Su G.U. n. 51 del 03.03.2014 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2014 - 31.12.2014 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,25% (0,25 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,25% (0,25 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.

5_2014
TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI 2014.pdf

In sintesi
Lunedì 17 marzo 2014 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Per le società con capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90 la tassa è pari a €. 309,87 ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2014.
Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).
Sono escluse le società di persone e le ditte individuali .

4_2014
UTILIZZO NUOVO MODELLO PER OPERAZIONI BLACK LIST E ACQUISTI DA SAN MARINO.pdf

In sintesi
Si ricorda che il nuovo modello ministeriale denominato "MODELLO DI COMUNICAZIONE POLIVALENTE" deve essere utilizzato per le operazioni registrate dal 1 gennaio 2014:
- ai fini della comunicazione periodica delle operazioni black list;
- ai fini della comunicazione degli acquisti di beni da soggetti iva sammarinesi.

3_2014
COMUNICAZIONE DATI E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2013.pdf

In sintesi
L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione dei modelli di Comunicazione annuale dati IVA e Dichiarazione IVA 2014 per l'anno d'imposta 2013.
N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2013 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensili) o del IV trimestre (trimestrali)
Alla data attuale i modelli di Comunicazione dati e Dichiarazione IVA sono ancora in "bozza". Appena approvati dall'Agenzia delle Entrate saranno resi disponibili sul sito internet dello studio.
 
NOVITA' Con i provvedimenti n° 4877/2014 e n° 4868/2014 del 15.01.2014 l'Agenzia delle Entrate ha approvato i modelli definitivi di "Dichiarazione" e "Comunicazione dati" IVA 2014 (anno d'imposta 2013):

- Dichiarazione IVA 2014_istruzioni.pdf

- Comunicazione annuale dati IVA 2014_istruzioni.pdf

2_2014
COMPENSAZIONE CREDITO IVA ANNUALE MA ATTENZIONE AI RUOLI SCADUTI.pdf

In sintesi
Le modalità di compensazione:
- fino a 5.000,00 euro il credito IVA è liberamente compensabile anche con home banking già dal 16.01.2014;
- da 5.000,00 a 15.000,00 euro occorre prima inviare la dichiarazione iva annuale e poi effettuare la compensazione obbligatoriamente con il canale entratel (prima scadenza utile 17.03.2014);
- oltre 15.000,00 euro occorre prima inviare la dichiarazione iva annuale con apposizione di visto di conformità ad opera di un professionista abilitato e poi procedere alla compensazione obbligatoriamente con il canale entratel (prima scadenza utile 17.03.2014).
ATTENZIONE : qualora esistano ruoli relativi ad imposte erariali, scaduti e per importi superiori ad euro 1.500,00 è operativo (dal 1° gennaio 2011) il blocco delle compensazioni.

1_2014
PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2014.pdf

In sintesi

Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco e Firr; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento conguaglio saldo IMU 2013; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione comunicazione dati IVA anno 2013; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2013; presentazione spesometro 2012 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore 2012; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci 2012; presentazione dichiarazione IVA 2013 autonoma; Autoliquidazione INAIL; Tassa annuale libri contabili e sociali;

31_2013
TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2014.pdf

In sintesi

La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata al 1,00% , in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2014. Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2014, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.

30_2013
STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2012.pdf

In sintesi

Entro il prossimo 31.12.2013 dovrà essere eseguita la stampa sui registri di tutta la contabilità riferita all'anno 2012. In particolare i registri IVA, inventari e giornale. L'aggiornamento del libro dei cespiti ammortizzabili doveva essere aggiornato/stampato già in via definitiva entro il 30.09.2013. Per i solilibri inventari e giornale dovrà essere assolta l'imposta di bollo, mentre sono esenti dall'imposta di bollo i registri IVA e il libro dei cespiti ammortizzabili. Si ricorda inoltre che dovrà essere redatta e trascritta sul libro degli inventari la distinta di magazzino per il valore dichiarato nel bilancio chiuso al 31.12.2012, alla quale deve seguire la descrizione del criterio adottato per la sua valutazione e redazione.

29_2013
ACCONTO IVA ANNO 2013 -_SCADENZA 27.12.2013.pdf

In sintesi

Entro il 27 dicembre di ogni anno bisogna procedere al calcolo dell'acconto Iva ed al relativo versamento. Per l'anno 2013 il termine ultimo per effettuare il versamento è venerdì 27.12.2013. I metodi di calcolo per l'acconto Iva sono tre: storico, previsionale e liquidazione al 20 dicembre.

28_2013
SPESOMETRO - ISTRUZIONI PER L' INVIO TELEMATICO.pdf

In sintesi

Il file telematico può essere inviato direttamente o tramite intermediario dopo averlo controllato con il modulo di controllo messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. E' pertanto necessario aggiornare il software Entratel con l'ultima versione 5.1.8 del 25.10.2013 e successivamente installare la procedura di controllo "Comunicazioni Polivalenti versione 1.0.2 del 30.10.2013.

27_2013
SPESOMETRO - SOFTWARE E CHIARIMENTI SCHEDE CARBURANTI.pdf

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione da qualche giorno il software gratuito relativo allo "spesometro 2012" utilizzabile dai contribuenti che volessero procedere alla compilazione "MANUALE" e scaricabile dal sito dell'Agenzia. Si conferma che vanno indicati nello spesometro gli acquisti di carburante documentati tramite "schede carburanti" : occorre indicare il totale IMPONIBILE e totale IMPOSTA della singola scheda carburante barrando la casella DOCUMENTO RIEPILOGATIVO, nel quadro FR (per l'invio in forma analitica) o nel quadro FA(per l'invio in forma aggregata), senza indicare il fornitore.

26_2013
COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ANNO 2012.pdf

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013 ha approvato il nuovo "modello di comunicazione polivalente" e ha stabilito le scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativo all'anno 2012: 12/11/2013 per i soggetti mensili iva , 21/11/2013 per gli altri soggetti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le semplificazioni per commercianti al minuto e agenzie di viaggio, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziado la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.

25_2013
CONTROLLI AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA - TRASFERIMENTI IMMOBILIARI - VALORI OMI.pdf

In sintesi

L'Agenzia delle Entrate sta effettuando controlli ed accertamenti sui trasferimenti immobiliari utilizzando principalmente i valori OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare) e FIAIP (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali). Si ribadisce l'importanza di allegare sempre all'atto di qualsiasi compravendita immobiliare una perizia giurata di stima redatta da un tecnico abilitato che, in quanto "terzo", certifica mediante asseverazione il valore dell'immobile.  

24_2013
PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2013.pdf

In sintesi
Le principali scadenze del QUARTO trimestre 2013 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva trimestrale; presentazione istanza recupero accise gasolio; presentazione spesometro (elenco clienti e fornitori); comunicazione dei contratti di leasing - locazione - noleggio; comunicazione "operazioni legate al turismo"; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU; acconto IVA; stampa registri contabili anno 2012;

21_2013
LA DEDUCIBILITA' DELLE PERDITE SU CREDITI.pdf

In sintesi
L'art. 101, comma 5, TUIR, integrato dall'articolo 33, comma 5, D.L. 83/2012, disciplina la deducibilità fiscale delle perdite su crediti.
Le modifiche hanno portato ad un ampliamento delle ipotesi di deducibilità "automatica", in special modo per quel che riguarda i crediti di modesta entità (non superiori a €. 2.500 / €. 5.000) decorso un periodo di sei mesi dalla scadenza di pagamento del credito stesso.

19_2013
IMPOSTA DI BOLLO RINCARI DAL 26.06.2013.pdf

In sintesi

L'art. 7-bis, comma 3, L. 24.06.2013, n.71 ha aumentato le misure dell'imposta fissa di bollo attualmente stabilite in euro 1,81 e in euro 14,62 in euro 2,00 e in euro 16,00. Per gli atti (es. fatture) formati dal 26.06.2013, sarà necessario procedere all'integrazione dei vecchi contrassegni tramite l'applicazione di euro 0,19 e euro 1,38 in modo da raggiungere le nuove misure dell'imposta di bollo. L'informativa inoltre analizza su quali fatture applicare la marca da bollo da euro 2,00.

17_2013
DAL 01.07.2013 LA CROAZIA APPARTIENE ALL' UNIONE EUROPEA.pdf

In sintesi
Dal 1° luglio 2013 la CROAZIA entra nell'Unione Europea e diventa il 28esimo Paese membro. Da questa data gli acquisti e le cessioni di beni e servizi diventano intracomunitari con obbligo di presentazione dei modelli "INTRASTAT". E' sempre necessario verificare la validità delle partite IVA comunitarie tramite il sistema VIES.

 

16_2013
RISCHIO UTILIZZO BANCONOTE DA 200 E 500 EURO.pdf

In sintesi
[Provvedimento dello scorso 3 aprile 2013] La Banca d'Italia ha emanato istruzioni agli Istituti Creditizi e Intermediari Finanziari con le quali raccomanda di prestare una "particolare attenzione" di fronte a clienti che utilizzano banconote di grosso taglio (500 euro e 200 euro).

11_2013
FATTURAZIONE VERSO SOGGETTI NON RESIDENTI.pdf

In sintesi
Il nuovo comma 6-bis dell'art. 21 DPR 633/72 prevede l'obbligo di alcune annotazioni sulle fatture emesse a partire dal 1 gennaio 2013 verso soggetti passivi UE e privati o soggetti passivi EXTRA UE.
Nello specifico andranno indicate le seguenti annotazioni con l'eventuale specificazione della relativa norma comunitaria o nazionale:
a) "INVERSIONE CONTABILE" per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti di un soggetto passivo che è debitore dell'imposta in altro Stato membro della UE;
b) "OPERAZIONE NON SOGGETTA" per le cessioni di beni e prestazioni di servizi che si considerano effettuate fuori dalla UE.

10_2013
INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI NUOVE REGOLE DAL 01.01.2013.pdf

8_2013
DEDUCIBILITA' COSTO AUTOVETTURE AZIENDALI - NOVITA'.pdf

In sintesi
La legge di stabilità porta la deducibilità per i costi di acquisto (in prorpietà o in leasing) e di impiego/gestione delle auto aziendali al 20% e delle auto concesse in uso promiscuo (fringe benefit) ai dipendenti al 70%. Nessun cambiamento delle regole di detraibilità IVA.

7_2013
AGENZIA DELLE ENTRATE CHIARIMENTI IN MATERIA DI NUMERAZIONE DELLE FATTURE.pdf
Risoluzione n 1 E del 10.01.2013 Agenzia delle Entrate.pdf

In sintesi
L'Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito cosa si deve intendere per "Numero progressivo che la identifichi in modo univoco", ritenendo ammissibili :
a) una numerazione progressiva che, partendo dal numero 1, prosegua ininterrottamente per tutti gli anni solari di attività del contribuente, fino alla cessazione dell'attività stessa
b) Fatt. n. 1 del __/__/; Fatt. n. 2 del __/__/; Fatt. n. 3 del __/__/;

c) Fatt. n. 1/2013 del __/__/; Fatt. n. 2/2013 del __/__/; Fatt. n. 3/2013 del __/__/;

4_2013
NUOVE REGOLE PER CESSIONE PRODOTTI AGRICOLI E ALIMENTARI.pdf

In sintesi
Dallo scorso 24.10.2012 è in vigore la nuova disciplina riguardante la cessazione dei prodotti agricoli e alimentari: ambito applicativo; esclusioni della disciplina; distinta dei prodotti agricoli; forma scritta dei contratti; condotte sleali; termini e decorrenza del pagamento; interessi di mora nei ritardati pagamenti; sanzioni;

 

 

ANNO 2015
   
10_2015  
 
In sintesi
Le principali scadenze del TERZO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito IVA secondo trimestre 2015; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2015; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; versamento DIRITTO CCIAA 2015; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2015 e IRAP 2015 con o senza maggiorazione dello 0,40%; rimborso IVA assolta in altro Stato UE relativa al 2014.
   
9_2015 DOCUMENTI_PER_DICHIARAZIONE_REDDITI_ANNO_2014.pdf
  ALLEGATO_CANONI_DI_LOCAZIONE_ANNO_2014.pdf
  ALLEGATO_FAMILIARI_A_CARICO_2014.pdf
 
In sintesi
Documentazione da consegnare in Studio per presentare dichiarazione dei redditi anno 2014 :
CU 2015, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2014, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2014, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione, documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.
   
8_2015 NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015.pdf
 
In sintesi
La Legge di Stabilità ai commi 629 e 631 dell'articolo 1 ha ampliato la sfera di applicazione del reverse charge.
La Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015 ha chiarito e definito il perimetro di applicazione di tale estensione.
Il nuovo articolo 17, comma 6, lettera a-ter) prevede l'applicazione del reverse charge alle prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici. Per individuare più in specifico il perimetro delle suddette prestazioni, l'Agenzia delle Entrate ha finalmente precisato che bisogna fare riferimento alle prestazioni comprese in una serie specifica di codici attività rilevabili dalla Tabella Ateco 2007. In ossequio ai principi dello Statuto del contribuente, l'Agenzia delle Entrate fa salvi, con conseguente mancata applicazione di sanzioni, eventuali comportamenti difformi adottati dai contribuenti anteriormente al 27 marzo 2015
   
7_2015 PRINCIPALI SCADENZE DEL SECONDO TRIMESTRE 2015.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento IMU 2015; versamento TASI 2015; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione partecipazioni e terreni; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2015; presentazione spesometro 2014 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; Comunicazione contratti di locazione / noleggio; presentazione istanza credito IVA TR primo trimestre 2015;
   
6_2015 MODELLI 24 PRECOMPILATI ON LINE INPS COMMERCIANTI E ARTIGIANI.pdf
 
In sintesi
Gli artigiani e i commercianti devono versare ogni anno e in QUATTRO RATE TRIMESTRALI  i contributi fissi sul minimale.
La prima delle prossime scadenze è il 18 maggio pv.
L'INPS non invia più alcun modello cartaceo per posta, obbligando tutti i contribuenti ad attivarsi per ottenere il codice PIN necessario per accedere al proprio cassetto previdenziale e stampare il relativo prospetto e modelli F24 precompilati.
   
5_2015 COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI SPESOMETRO ANNO 2014.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908/2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativa all'anno 2014 : 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili, 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.  
   
4_2015 TASSA ANNUALE PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI SOCIALI_2015.pdf
 
In sintesi
Lunedì 16 marzo 2015 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Per le società con capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90 la tassa è pari a €. 309,87 ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2015.
Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).
Sono escluse le società di persone, le ditte individuali e le società cooperative .
   
3_2015 TRANSAZIONI COMMERCIALI - INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf
 
In sintesi
Su G.U. n. 12 del 16.01.2015 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2015 - 30.06.2015 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,05% (0,05 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,05% (0,05 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.
   
2_2015 COMUNICAZIONE DATI E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2014.pdf
 
In sintesi
L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione dei modelli di Comunicazione annuale dati IVA e Dichiarazione IVA 2015 per l'anno d'imposta 2014.
N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2014 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensili) o del IV trimestre (trimestrali)

Con i provvedimenti n° 4777/2015 e n° 4774/2015 del 15.01.2015 l'Agenzia delle Entrate ha approvato i modelli definitivi di "Dichiarazione" e "Comunicazione dati" IVA 2015 (anno d'imposta 2014):
   
1_2015 TASSO DI INTERESSE LEGALE DAL 01.01.2015.pdf
 
In sintesi
La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata al 0,50% , in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2015. Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2015, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.
Inoltre con effetto 1° gennaio 2015 la Legge 190/2014 ha modificato l'istituto del ravvedimento operoso prevedendo l'eliminazione dei limiti temporali e la rimodulazione delle riduzioni applicabili alle sanzioni.
   
   
ANNO 2014
   
20_2014 PRINCIPALI SCADENZE DEL PRIMO TRIMESTRE 2015.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2015 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco e Firr; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione comunicazione dati IVA anno 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2014; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; presentazione dichiarazione IVA/2014 autonoma; Autoliquidazione INAIL; Tassa annuale libri contabili e sociali; Certificazione Unica 2015 (ex CUD); Novità per le comunicazioni telematiche operazioni Paesi "Black List" e lettere d'intento ;
   
19_2014 STAMPA DELLA CONTABILITA' ANNO 2013.pdf
 
In sintesi
Entro il prossimo 30.12.2014 dovrà essere eseguita la stampa sui registri di tutta la contabilità riferita all'anno 2013. In particolare i registri IVA, inventari e giornale. L'aggiornamento del libro dei cespiti ammortizzabili doveva essere aggiornato/stampato già in via definitiva entro il 30.09.2014. Per i solilibri inventari e giornale dovrà essere assolta l'imposta di bollo, mentre sono esenti dall'imposta di bollo i registri IVA e il libro dei cespiti ammortizzabili. Si ricorda inoltre che dovrà essere redatta e trascritta sul libro degli inventari la distinta di magazzino per il valore dichiarato nel bilancio chiuso al 31.12.2013, alla quale deve seguire la descrizione del criterio adottato per la sua valutazione e redazione. 
   
18_2014 ACCONTO_IVA_ANNO_2014_- SCADENZA_29.12.2014.pdf
 
In sintesi
Entro il 27 dicembre di ogni anno bisogna procedere al calcolo dell'acconto Iva ed al relativo versamento. Per l'anno 2014 il termine ultimo per effettuare il versamento è lunedì 29.12.2014 in quanto il giorno 27 dicembre cade di sabato. I metodi di calcolo per l'acconto Iva sono tre: storico, previsionale e liquidazione al 20 dicembre. 
   
17_2014 OBBLIGO_ANNOTAZIONE_CARTA_CIRCOLAZIONE_PER_UTILIZZATORI_ABITUALI.pdf
  In sintesi
Diventa obbligatorio per le aziende, dal 3 novembre 2014, registrare alla Motorizzazione civile e annotare sulla carta circolazione il nome del soggetto, diverso dall'intestatario, che dispone del veicolo per più di 30 giorni.
Per tale obbligo:
- rilevano solo gli atti posti in essere a decorrere dal 3 novembre 2014;
- deve trattarsi di un contratto di comodato ad uso "esclusivo e personale";
- i 30 giorni sono da conteggiarsi consecutivi.
SONO ESCLUSI I VEICOLI AZIENDALI CONCESSI IN FRINGE BENEFIT NONCHE' QUELLI A USO PROMISCUO.
   
16_2014 PRINCIPALI SCADENZE DEL QUARTO TRIMESTRE 2014.pdf
  In sintesi
Le principali scadenze del QUARTOtrimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva terzo trimestre 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio terzo trimestre 2014; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU; versamento in acconto e a saldo TASI; acconto IVA; stampa registri contabili anno 2013; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa;
   
15_2014 I_DETENTORI_DI_IMMOBILI_PAGANO_LA_TASI.pdf
  ALLEGATO_PROSPETTO DATI PER CALCOLO TASI.pdf
 
In sintesi
A differenza dell'IMU, la TASI è dovuta anche dal detentore dell'immobile (es.: inquilino, comodatario) nella misura che varia dal 10% al 30% in base alla delibera comunale. L'inquilino e il comodatario non pagano la quota TASI nel caso di detenzione temporanea dell'immobile non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare: in questo caso la TASI è dovuta dal solo possessore di diritto di proprietà e di diritto reale di godimento (uso, usufrutto, abitazione, ecc.). La scadenza della prima rata TASI è il 16.10.2014.
   
14_2014 STOP AI MODELLI F24 CARTACEI DAL 01.10.2014.pdf
 
In sintesi
A decorrere dal 1 ottobre 2014 sarà impossibile recarsi allo sportello bancario o postale con un modello F24 cartaceo per pagare le imposte/tasse quando il modello F24 mostra una compensazione oppure un importo da pagare superiore a 1.000 euro.
La novità interessa tutti i contribuenti privati NON titolari di partita Iva , meno i titolari di partita Iva che già da qualche anno convivono con quest'obbligo per qualsiasi modello F24.
   
13_2014 TRANSAZIONI COMMERCIALI INTERESSI LEGALI DI MORA PER TARDIVI PAGAMENTI.pdf
 
In sintesi
Su G.U. n. 167 del 21.07.2014 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.07.2014 - 31.12.2014 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,15% (0,15 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,15% (0,15 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.
   
12_2014 BONUS_INVESTIMENTI_MACCHINARI.pdf
  ALLEGATO_CATEGORIA_28_ATECO_2007.pdf
 
In sintesi
Il D.L. 91/2014 (decreto competitività) ha previsto un credito d'imposta a favore delle imprese che acquistano beni strumentali :
- nuovi
- di importo superiore a euro 10.000
- effettuati a titolo di proprietà o leasing dal 25.06.2014 al 30.06.2015
- appartenenti nella categoria 28 ATECO 2007
Il credito d'imposta è pari al 15% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in beni realizzati nei 5 periodi d'imposta precedenti, potendo escludere dal calcolo della media l'annualità con investimento maggiore.
   
11_2014 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_TERZO_TRIMESTRE_2014.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del TERZO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; Intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa; presentazione istanza credito IVA secondo trimestre 2014; presentazione istanza recupero accise gasolio secondo trimestre 2014; comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; versamento DIRITTO CCIAA 2014; versamenti imposte e contributi derivanti dal modello UNICO 2014 e IRAP 2014 con o senza maggiorazione dello 0,40%; rimborso IVA assolta in altro Stato UE relativa al 2013.
   
10_2014 DOCUMENTI_PER_DICHIARAZIONE_REDDITI_ANNO_2013.pdf
  ALLEGATO_CANONI_DI_LOCAZIONE_ANNO_2013.pdf
  ALLEGATO_FAMILIARI_A_CARICO_2013.pdf
 
In sintesi
Documentazione da consegnare in Studio per presentare dichiarazione dei redditi anno 2013 :
Cud 2014, contratti di affitto e dichiarazione canoni, certificazione ritenute lavoro autonomo occasionale, assegni periodici corrisposti al ex coniuge, dichiarazione familiari a carico, fatture e scontrini per spese mediche e sanitarie sostenute nel 2013, spese veterinarie, dichiarazione della banca per interessi passivi su mutui ipotecari acquisto prima casa, ricevute versamenti 2013, assicurazioni vita e infortuni, ricevute spese di istruzione, ricevute spese funebri, ricevute spese attività sportiva ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ricevute asili nido, ricevute polizze assicurazione responsabilità civile veicoli per S.S.N., documentazione per lavori di recupero del patrimonio edilizio e per interventi finalizzati al risparmio energetico, documentazione acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici.
   
9_2014 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_SECONDO_TRIMESTRE_2014.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del SECONDO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento IMU 2014; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; versamento imposte sostitutive su rivalutazione beni d'impresa e su rivalutazione partecipazioni e terreni; presentazione istanza recupero accise gasolio primo trimestre 2014; presentazione spesometro 2013 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti senza Iva con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore 2013; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci 2013; Autoliquidazione INAIL; Obbligo di emissione e spedizione della fattura elettronica verso la pubblica amministrazione; Obbligo di installazione POS per attività commerciali, di servizi e studi professionali; Comunicazione contratti di locazione / noleggio
   
8_2014 COMUNICAZIONE_ELENCO_CLIENTI_E_FORNITORI_(SPESOMETRO)_ANNO_2013.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013 ha stabilito le seguenti scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativa all'anno 2013 : 10/04/2014 per i contribuenti iva mensili, 20/04/2014 per tutti gli altri contribuenti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le semplificazioni per commercianti al minuto e agenzie di viaggio, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziando la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.  
   
7_2014 AGEVOLAZIONI_PER_L'ACQUISTO_DI_BENI_STRUMENTALI: LA_NUOVA_SABATINI.pdf
 
In sintesi
L'art. 2 del D.L. n.69/2103 ha introdotto un nuovo strumento agevolativo "NUOVA SABATINI" o "SABATINI BIS" rivolto alle PMI (piccole e medie imprese) operanti in tutti i settori produttivi che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. La misura prevede un contributo in conto interessi e la possibilità di beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (80% dell'ammontare del finanziamento).
   
6_2014 TRANSAZIONI_COMMERCIALI_INTERESSI_LEGALI_DI_MORA_PER_TARDIVI_PAGAMENTI.pdf
 
In sintesi
Su G.U. n. 51 del 03.03.2014 il Ministro dell'Economia e delle Finanze ha pubblicato il saggio degli interessi da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo nei pagamenti nelle transazioni commerciali. A partire dal 01.01.2013 sono in vigore le nuove regole sulle transazioni commerciali introdotte dal decreto legislativo n. 192/2012. Per il periodo 01.01.2014 - 31.12.2014 il tasso applicabile agli interessi legali di mora è:
- per le transazioni concluse entro il 31.12.2012 il 7,25% (0,25 + 7);
- per le transazioni concluse a partire dal 01.01.2013 l'8,25% (0,25 + 8);
In caso di ritardo nel pagamento delle somme dovute, il creditore ha diritto, oltre agli interessi legali di mora, anche al rimborso delle spese di recupero crediti e ad un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento del danno.
   
5_2014 TASSA_ANNUALE_PER_LA_VIDIMAZIONE_DEI_LIBRI_SOCIALI_2014.pdf
 
In sintesi
Lunedì 17 marzo 2014 è in scadenza per le sole società di capitali la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. Per le società con capitale sociale pari o inferiore a €. 516.456,90 la tassa è pari a €. 309,87 ed è deducibile ai fini IRES e IRAP. Il versamento va effettuato telematicamente tramite modello F24 riportando nella sezione ERARIO il codice tributo 7085 e l'anno di riferimento 2014.
Sono tenute al versamento solo le società di capitali (es.: S.R.L. e S.P.A.).
Sono escluse le società di persone e le ditte individuali .
   
4_2014 UTILIZZO_NUOVO_MODELLO_PER_OPERAZIONI_BLACK_LIST_E_ACQUISTI_DA_SAN_MARINO.pdf
 
In sintesi
Si ricorda che il nuovo modello ministeriale denominato "MODELLO DI COMUNICAZIONE POLIVALENTE" deve essere utilizzato per le operazioni registrate dal 1 gennaio 2014:
- ai fini della comunicazione periodica delle operazioni black list;
- ai fini della comunicazione degli acquisti di beni da soggetti iva sammarinesi.
   
3_2014 COMUNICAZIONE DATI E DICHIARAZIONE IVA ANNO 2013.pdf
 
In sintesi
L'informativa elenca i documenti da predisporre per la compilazione dei modelli di Comunicazione annuale dati IVA e Dichiarazione IVA 2014 per l'anno d'imposta 2013.
N.B.: per l'appuntamento è indispensabile che siano concluse tutte le registrazioni delle fatture e note di variazione dell'anno 2013 e chiuso la liquidazione del mese di dicembre (mensili) o del IV trimestre (trimestrali)
Alla data attuale i modelli di Comunicazione dati e Dichiarazione IVA sono ancora in "bozza". Appena approvati dall'Agenzia delle Entrate saranno resi disponibili sul sito internet dello studio.
 
NOVITA' Con i provvedimenti n° 4877/2014 e n° 4868/2014 del 15.01.2014 l'Agenzia delle Entrate ha approvato i modelli definitivi di "Dichiarazione" e "Comunicazione dati" IVA 2014 (anno d'imposta 2013):
   
2_2014 COMPENSAZIONE_CREDITO_IVA_ANNUALE_MA_ATTENZIONE_AI_RUOLI_SCADUTI.pdf
 
In sintesi
Le modalità di compensazione:
- fino a 5.000,00 euro il credito IVA è liberamente compensabile anche con home banking già dal 16.01.2014;
- da 5.000,00 a 15.000,00 euro occorre prima inviare la dichiarazione iva annuale e poi effettuare la compensazione obbligatoriamente con il canale entratel (prima scadenza utile 17.03.2014);
- oltre 15.000,00 euro occorre prima inviare la dichiarazione iva annuale con apposizione di visto di conformità ad opera di un professionista abilitato e poi procedere alla compensazione obbligatoriamente con il canale entratel (prima scadenza utile 17.03.2014).
ATTENZIONE : qualora esistano ruoli relativi ad imposte erariali, scaduti e per importi superiori ad euro 1.500,00 è operativo (dal 1° gennaio 2011) il blocco delle compensazioni.
   
1_2014 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_PRIMO_TRIMESTRE_2014.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del PRIMO trimestre 2014 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco e Firr; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento conguaglio saldo IMU 2013; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione comunicazione dati IVA anno 2013; presentazione istanza recupero accise gasolio quarto trimestre 2013; presentazione spesometro 2012 (elenco clienti e fornitori); comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore 2012; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci 2012; presentazione dichiarazione IVA 2013 autonoma; Autoliquidazione INAIL; Tassa annuale libri contabili e sociali;
   
   
ANNO 2013 - LE PRINCIPALI INFORMATIVE
   
31_2013 TASSO_DI_INTERESSE_LEGALE_DAL 01.01.2014.pdf
 
In sintesi
La misura del saggio degli interessi legali di cui all'art. 1284 c.c. è fissata al 1,00% , in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2014. Per effetto di questa variazione, dal 1° gennaio 2014, il costo del ravvedimento operoso diverrà meno oneroso per la quota interessi.
   
30_2013 STAMPA_DELLA_CONTABILITA'_ANNO_2012.pdf
 
In sintesi
Entro il prossimo 31.12.2013 dovrà essere eseguita la stampa sui registri di tutta la contabilità riferita all'anno 2012. In particolare i registri IVA, inventari e giornale. L'aggiornamento del libro dei cespiti ammortizzabili doveva essere aggiornato/stampato già in via definitiva entro il 30.09.2013. Per i solilibri inventari e giornale dovrà essere assolta l'imposta di bollo, mentre sono esenti dall'imposta di bollo i registri IVA e il libro dei cespiti ammortizzabili. Si ricorda inoltre che dovrà essere redatta e trascritta sul libro degli inventari la distinta di magazzino per il valore dichiarato nel bilancio chiuso al 31.12.2012, alla quale deve seguire la descrizione del criterio adottato per la sua valutazione e redazione.     
   
29_2013 ACCONTO_IVA_ANNO_2013 -_SCADENZA_27.12.2013.pdf
 
In sintesi
Entro il 27 dicembre di ogni anno bisogna procedere al calcolo dell'acconto Iva ed al relativo versamento. Per l'anno 2013 il termine ultimo per effettuare il versamento è venerdì 27.12.2013. I metodi di calcolo per l'acconto Iva sono tre: storico, previsionale e liquidazione al 20 dicembre. 
 
28_2013 SPESOMETRO_- ISTRUZIONI_PER_L'_INVIO_TELEMATICO.pdf
 
In sintesi
Il file telematico può essere inviato direttamente o tramite intermediario dopo averlo controllato con il modulo di controllo messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. E' pertanto necessario aggiornare il software Entratel con l'ultima versione 5.1.8 del 25.10.2013 e successivamente installare la procedura di controllo "Comunicazioni Polivalenti versione 1.0.2 del 30.10.2013. 
   
27_2013 SPESOMETRO - SOFTWARE_E_CHIARIMENTI_SCHEDE_CARBURANTI.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione da qualche giorno il software gratuito relativo allo "spesometro 2012" utilizzabile dai contribuenti che volessero procedere alla compilazione "MANUALE" e scaricabile dal sito dell'Agenzia. Si conferma che vanno indicati nello spesometro gli acquisti di carburante documentati tramite "schede carburanti" : occorre indicare il totale IMPONIBILE e totale IMPOSTA della singola scheda carburante barrando la casella DOCUMENTO RIEPILOGATIVO, nel quadro FR (per l'invio in forma analitica) o nel quadro FA(per l'invio in forma aggregata), senza indicare il fornitore.
   
26_2013 COMUNICAZIONE_ELENCO_CLIENTI_E_FORNITORI_(SPESOMETRO)_ANNO_2012.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013 ha approvato il nuovo "modello di comunicazione polivalente" e ha stabilito le scadenze per la comunicazione telematica elenco clienti/fornitori (spesometro) relativo all'anno 2012: 12/11/2013 per i soggetti mensili iva , 21/11/2013 per gli altri soggetti. L'informativa analizza le modalità e i termini di trasmissione, l'oggetto della comunicazione, i soggetti obbligati ed esclusi, le semplificazioni per commercianti al minuto e agenzie di viaggio, le operazioni escluse dall'obbligo, i dati richiesti per la comunicazione analitica e per quella aggregata, la composizione del modello evidenziado la polivalenza dello stesso e i casi particolari di compilazione.  
   
25_2013 CONTROLLI_AMMINISTRAZIONE_FINANZIARIA_-_TRASFERIMENTI_IMMOBILIARI_-_VALORI_OMI.pdf
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate sta effettuando controlli ed accertamenti sui trasferimenti immobiliari utilizzando principalmente i valori OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare) e FIAIP (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali). Si ribadisce l'importanza di allegare sempre all'atto di qualsiasi compravendita immobiliare una perizia giurata di stima redatta da un tecnico abilitato che, in quanto "terzo", certifica mediante asseverazione il valore dell'immobile.   
   
24_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_QUARTO_TRIMESTRE_2013.pdf
 
In sintesi
Le principali scadenze del QUARTO trimestre 2013 in ordine cronologico:
versamenti fiscali, contributivi Inps e assicurativi Inail; dichiarazioni d'intento; black list; intrastat; versamenti Enasarco; ritenute su lavoro dipendente e assimilato, compensi e provvigioni; versamento secondi acconti d'imposta e contributivi; versamento ritenute condomini; versamento INPS contributi IVS artigiani e commercianti; presentazione istanza credito Iva trimestrale; presentazione istanza recupero accise gasolio; presentazione spesometro (elenco clienti e fornitori); comunicazione dei contratti di leasing - locazione - noleggio; comunicazione "operazioni legate al turismo"; comunicazione acquisti con soggetti economici della Repubblica di San Marino; comunicazione dei beni d'impresa concessi a soci/familiari dell'imprenditore; comunicazione delle operazioni di finanziamento o capitalizzazione effettuate dai soci; versamento saldo IMU; acconto IVA; stampa registri contabili anno 2012;
   
23_2013 PROBLEMATICHE_RELATIVE_AUMENTO_ALIQUOTA_IVA_ORDINARIA_DAL_21%_AL_22%.pdf
   
22_2013 DA_DOMANI_1_OTTOBRE_2013_L'_ALIQUOTA_IVA_ORDINARIA_AL_22%.pdf
   
21_2013 LA_DEDUCIBILITA'_DELLE_PERDITE_SU_CREDITI.pdf
 
In sintesi
L'art. 101, comma 5, TUIR, integrato dall'articolo 33, comma 5, D.L. 83/2012, disciplina la deducibilità fiscale delle perdite su crediti .
Le modifiche hanno portato ad un ampliamento delle ipotesi di deducibilità "automatica", in special modo per quel che riguarda i crediti di modesta entità (non superiori a €. 2.500 / €. 5.000) decorso un periodo di sei mesi dalla scadenza di pagamento del credito stesso.
   
20_2013 TRANSAZIONI_COMMERCIALI - INTERESSI_LEGALI_DI_MORA_PER_TARDIVI_PAGAMENTI.pdf
   
19_2013 IMPOSTA_DI_BOLLO_RINCARI_DAL_26.06.2013.pdf
 
In sintesi
L'art. 7-bis, comma 3, L. 24.06.2013, n.71 ha aumentato le misure dell'imposta fissa di bollo attualmente stabilite in euro 1,81 e in euro 14,62 in euro 2,00 e in euro 16,00. Per gli atti (es. fatture) formati dal 26.06.2013, sarà necessario procedere all'integrazione dei vecchi contrassegni tramite l'applicazione di euro 0,19 e euro 1,38 in modo da raggiungere le nuove misure dell'imposta di bollo. L'informativa inoltre analizza su quali fatture applicare la marca da bollo da euro 2,00.
   
18_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_TERZO_TRIMESTRE_2013.pdf
   
17_2013 DAL_01.07.2013_LA_CROAZIA_APPARTIENE_ALL'_UNIONE_EUROPEA.pdf
 
In sintesi
Dal 1° luglio 2013 la CROAZIA entra nell'Unione Europea e diventa il 28esimo Paese membro. Da questa data gli acquisti e le cessioni di beni e servizi diventano intracomunitari con obbligo di presentazione dei modelli "INTRASTAT". E' sempre necessario verificare la validità delle partite IVA comunitarie tramite il sistema VIES.
   
16_2013 RISCHIO_UTILIZZO_BANCONOTE_DA_200_E_500_EURO.pdf
 
In sintesi
[Provvedimento dello scorso 3 aprile 2013] La Banca d'Italia ha emanato istruzioni agli Istituti Creditizi e Intermediari Finanziari con le quali raccomanda di prestare una "particolare attenzione" di fronte a clienti che utilizzano banconote di grosso taglio (500 euro e 200 euro).
   
15_2013 DOCUMENTI_PER_DICHIARAZIONE_REDDITI_ANNO_2012.pdf
   
14_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_SECONDO_TRIMESTRE_2013.pdf
   
13_2013 DICHIARAZIONE_IMU_TERMINE_DI_90_GIORNI_PER_LA_PRESENTAZIONE.pdf
   
12_2013 TASSA_ANNUALE_PER LA VIDIMAZIONE DEI LIBRI_SOCIALI_2013.pdf
   
11_2013 FATTURAZIONE_VERSO_SOGGETTI_NON_RESIDENTI.pdf
 
In sintesi
Il nuovo comma 6-bis dell'art. 21 DPR 633/72 prevede l'obbligo di alcune annotazioni sulle fatture emesse a partire dal 1 gennaio 2013 verso soggetti passivi UE e privati o soggetti passivi EXTRA UE.
Nello specifico andranno indicate le seguenti annotazioni con l'eventuale specificazione della relativa norma comunitaria o nazionale :
a) "INVERSIONE CONTABILE" per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti di un soggetto passivo che è debitore dell'imposta in altro Stato membro della UE
b) "OPERAZIONE NON SOGGETTA" per le cessioni di beni e prestazioni di servizi che si considerano effettuate fuori dalla UE  
   
10_2013 INTERESSI_LEGALI_DI_MORA_PER_TARDIVI_PAGAMENTI_NUOVE_REGOLE_DAL_01.01.2013.pdf
   
9_2013 COMUNICAZIONE_DATI_E_DICHIARAZIONE_IVA_ANNO_2012.pdf
   
8_2013 DEDUCIBILITA'_COSTO_AUTOVETTURE_AZIENDALI_- NOVITA'.pdf
 
In sintesi
La legge di stabilità porta la deducibilità per i costi di acquisto (in prorpietà o in leasing) e di impiego/gestione delle auto aziendali al 20% e delle auto concesse in uso promiscuo (fringe benefit) ai dipendenti al 70%. Nessun cambiamento delle regole di detraibilità IVA.
   
7_2013 AGENZIA_DELLE_ENTRATE_CHIARIMENTI_IN_MATERIA_DI_NUMERAZIONE_DELLE_FATTURE.pdf
  Risoluzione_n_1_E_del_10.01.2013_Agenzia_delle_Entrate.pdf  
 
In sintesi
L'Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito cosa si deve intendere per "Numero progressivo che la identifichi in modo univoco", ritenendo ammissibili :
a) una numerazione progressiva che, partendo dal numero 1, prosegua ininterrottamente per tutti gli anni solari di attività del contribuente, fino alla cessazione dell'attività stessa
b) Fatt. n. 1 del __/__/; Fatt. n. 2 del __/__/; Fatt. n. 3 del __/__/;
c) Fatt. n. 1/2013 del __/__/; Fatt. n. 2/2013 del __/__/; Fatt. n. 3/2013 del __/__/;   
   
6_2013 PEC_OBBLIGATORIA_PER_LE_IMPRESE_INDIVIDUALI_ENTRO_IL_30.06.2013.pdf
   
5_2013 FATTURE_NUOVA_MODALITA_DI_NUMERAZIONE_DAL_01.01.2013.pdf
   
4_2013 NUOVE_REGOLE_PER_CESSIONE_PRODOTTI_AGRICOLI_E_ALIMENTARI.pdf
 
In sintesi
Dallo scorso 24.10.2012 è in vigore la nuova disciplina riguardante la cessazione dei prodotti agricoli e alimentari: ambito applicativo; esclusioni della disciplina; distinta dei prodotti agricoli; forma scritta dei contratti; condotte sleali; termini e decorrenza del pagamento; interessi di mora nei ritardati pagamenti; sanzioni;
   
3_2013 PRINCIPALI_SCADENZE_DEL_PRIMO_TRIMESTRE_2013.pdf
   
2_2013
LEGGE_DI_STABILITA'_2013.pdf
   
1_2013 NUOVO_LIMITE_COMPENSAZIONE_CREDITO_IVA_ANNUALE.pdf

 

 

Normative