NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

logo

9_2013
AGEVOLAZIONI CONTRIBUTIVE.pdf

In sintesi

E' stato convertito con Legge n. 99 del 9 agosto 2013 il Decreto Legge n. 76/2013 (Decreto Lavoro) con cui vengono modificate o confermate alcune disposizioni delle Legge Fornero. Di seguito sono esaminate le agevolazioni contributive di cui possono usufruire i datori di lavoro per l'assunzione di personale con determinati requisiti (incentivi per assunzione donne e over 50, assunzione giovani under 30, assunzione di minori).

8_2013
NOVITA' DEL DECRETO LAVORO.pdf

In sintesi
E' stato convertito con Legge n. 99 del 9 agosto 2013 il Decreto Legge n. 76/2013 (Decreto Lavoro) con cui vengono modificate o confermate alcune disposizioni delle Legge Fornero. Di seguito sono esaminate le modifiche/conferme apportate a diversi istituti contrattuali quali il contratto a tempo determinato, il lavoro a progetto e il lavoro a chiamata. 

7_2013
AVVISI BONARI PER ARTIGIANI E COMMERCIANTI NON PIU' INVIATI A MEZZO POSTA.pdf

In sintesi
L'Inps non utilizzerà più la posta ordinaria per inviare gli avvisi bonari per artigiani e commercianti e gli F24 per i contributi fissi. L'Inps comunicherà con i contribuenti artigiani e commercianti esclusivamente attraverso la sezione Cassetto Previdenziale del proprio sito web, obbligando di fatto gli stessi ad attivare il PIN. L'Inps ha inoltre attivato un'apposita app scaricabile gratuitamente sui moderni smartphone.

6_2013
IN ARRIVO INCENTIVO PER CHI ASSUME DISOCCUPATI.pdf

In sintesi
Tutti i datori di lavoro privati, compresi professionisti e cooperative, quando ASSUMONO nel corso del 2013 a termine o a tempo indeterminato o per somministrazione, anche part-time, SOGGETTI LICENZIATI NEI 12 MESI PRECEDENTI PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO hanno diritto ad un bonus di 190 euro mensili per 12 mesi se l'assunzione è a tempo indeterminato (totale euro 2.280), ridotto a 190 euro mensili per 6 mesi, se l'assunzione è a tempo determinato (totale euro 1.140) SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SE IL DATORE DI LAVORO GARANTISCE INTERVENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AL NEO ASSUNTO.

5_2013
CUD INPS e INAIL SOLO TELEMATICO NUOVE MODALITA DI RILASCIO.pdf

In sintesi
La Legge di Stabilità (art.1, comma 114 della Legge 228/2012) ha previsto che dal 2013 gli Enti Previdenziali renderanno disponibile il modello CUD non più in forma cartacea a mezzo posta, ma in forma telematica. L'INPS e L'INAIL non invieranno più i CUD cartacei via posta.

4_2013
MANCATA PROROGA 2013 AGEVOLAZIONI PER LE ASSUNZIONI DALLE LISTE DI MOBILITA.pdf

In sintesi
La Legge Fornero ha previsto l'abrogazione, a decorrere dal 1 gennaio 2017, delle agevolazioni contributive con riferimento alle assunzioni effettuate ai sensi della Legge n. 223/1991 (lavoratori in mobilità a seguito di CIGS ovvero di licenziamento collettivo nell'ambito di imprese che occupano più di 15 dipendenti). In merito invece alle agevolazioni di cui alla Legge n. 52/1998 (lavoratori in mobilità a seguito di licenziamento individuale per giustificato motivo oggettivo da parte di imprese che occupano anche meno di 15 dipendenti, per i quali non ricorrono le condizioni per attivare le procedure di mobilità) la Legge di stabilità non ha previsto la proroga per l'anno 2013.

3_2013
ASPI E MINI ASPI CHIARIMENTI INPS.pdf

In sintesi
La Legge Fornero ha istituito a decorrere dal 1 gennaio 2013 l'Assicurazione Sociale per l'Impiego (Aspi): un'indennità mensile di disoccupazione ai lavoratori che hanno perso involontariamente la propria occupazione. Per finanziare questa nuova indennità di disoccupazione sono previsti, sui periodi maturati con decorrenza 1 gennaio 2013:
- un contributo ordinario;
- un contributo addizionale;
- un contributo di licenziamento.

2_2013
DETRAZIONI PER CARICHI DI FAMIGLIA E NOVITA DAL 1 GENNAIO 2013.pdf

In sintesi
Le detrazioni per carichi di famiglia consistono in sconti riconosciuti sull'Irpef lorda a capienza della stessa e spettano con riferimento ai familiari a carico. Si considera familiare a carico il soggetto che possiede un reddito complessivo non superiore ad euro 2.840,51 nel periodo d'imposta, al lordo degli oneri deducibili.
La dichiarazione per carichi di famiglia rimane valida anche per i periodi d'imposta successivi se non viene comunicata alcuna modifica.

1_2013
PARTITE IVA "FITTIZIE" - INDICAZIONI MINISTERIALI.pdf

In sintesi
La Legge Fornero (Legge n. 92/2012) ha posto delle condizioni stringenti sulle partite Iva, il cui mancato rispetto fa scattare una prima presunzione che si tratti di una prestazione lavorativa inquadrabile nella collaborazione coordinata e continuativa a progetto (co.co.pro/co.co.co), e una seconda presunzione che si tratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato nel caso in cui, per tale prestazione di co.co.co., non sia individuabile un progetto. Ciononostante gli ispettori o i lavoratori possono rivendicare direttamente il lavoro subordinato sulla base degli ordinari criteri previsti dall’art. 2094 del codice civile.